UFC

UFC 198: un All-Star game!

 

Con una scaletta carica che assomiglia ad un All-Star Game brasiliano di MMA, UFC 198 a Curitiba, Brasile, è stato pensato per essere un successo al botteghino.

Non ci vuole molto per confermare questa intuizione. Secondo il manager UFC brasiliano Giovanni Decker, 32.000 biglietti sono stati venduti entro i primi 90 minuti dopo essere messi in vendita Mercoledì. Il numero comprende i biglietti in pre-vendita.

Questo da solo basterebbe per inserire il combattimento del 14 maggio presso l’Arena all’aperto de Baixada come il terzo  spettacolo frequentato nella storia UFC, dietro UFC 193 a Melbourne, Australia (56.214) e UFC 129 a Toronto (55.724). Un tutto esaurito all’Arena de Baixada sarebbe di circa 45.000 biglietti.

“E ‘stato un sogno avere un evento in questo stadio e sarà un grande successo”, ha detto Decker alla conferenza stampa di Mercoledì. “Oggi è stato il primo giorno di vendite e in un’ora e mezza abbiamo avuto circa 32.000 vendite al botteghino, quindi il 14 maggio sarà una data leggendaria, un evento leggendario che sono sicuro rimarrà molti anni nella memoria di tutti.

Decker ha anche parlato del programma dell’organizzazione in Brasile per la restante parte dell’anno, dicendo che ci saranno incontri nel paese nel mese di settembre e novembre, anche se le date e luoghi specifici devono ancora essere determinate.

“Abbiamo due eventi confermati, uno nel mese di settembre, uno nel mese di novembre”, ha detto Decker. “Stiamo ancora negoziando le città. … I combattimenti che vogliamo fare sono almeno come quelli che abbiamo avuto l’anno scorso a San Paolo con Vitor [Belfort] e Dan Henderson, mescolando sempre leggende con prospettive e combattenti che provengono dalla UFC e dalla regione. “

Ti potrebbe interessare

Quali sono i tifosi in Europa che spendono di più?

“Cristiano Ronaldo non è il migliore della storia”

La numero 6 WTA, Elina Svitolina, si spoglia per XXL…

Quali sono le squadre ancora imbattute nei maggiori campionati europei?

John Terry e la speciale clausola con la sua nuova squadra…

Jack Harrison, un “English Man in New York”…