Serie A

Il primo derby cinese

 

Non sarà un turno qualunque quello che si disputa tutto oggi, tutto in un giorno, il sabato di Pasqua.

Sarà ricordato nel tempo per aver ospitato il primo derby milanese a tinte cinesi.

Un evento vero e proprio che sancisce in maniera eloquente e potente che i tempi, purtroppo, stanno cambiando.

Sia Inter che Milan sono in mano ad aziende orientali, lasciandosi dunque alle spalle le ere prestigiose e vincenti con al comando famiglie importanti come Moratti da una parte e Berlusconi dall’altra.

Vedremo cosa sapranno fare i nuovi arrivati oltre a gettare in campo milioni e milioni di euro.

Intanto oggi godiamoci lo spettacolo di San Sisto, inserito all’ora di pranzo proprio per agevolare l’altra parte del mondo a seguire la super sfida all’ombra della Madonnina.

E’ la gara più attesa, indubbiamente, ma anche il pomeriggio propone sfide di alto profilo, su tutti Roma-Atalanta, gara di alta classifica e particolarmente accattivante per il livello delle due squadre e anche perchè all’ombra del Cuppolone si vocifera che tra i candidati per l’eventuale dopo-Spalletti ci sia proprio il Gasp…

Sfida casalinga pure per il Napoli che al San Paolo ospita l’Udinese nella gara che va a chiudere il turno pasquale: sulla carta le difficoltà dei partenopei sembrano inferiori, ma magari l’ex Zapata non è dello stesso avviso…

Tornando al pomeriggio, che registra addirittura sette gare in contemporanea, il ‘Franchi’ ospiterà il derby toscano Fiorentina-Empoli con gli ospiti che sanno benissimo di non poter più fare passi falsi perchè alle spalle c’è un Crotone minaccioso che è tornato a crederci alla grande.

Calabresi che saliranno fino a Torino, sponda granata, per verificare se davvero possono compiere un’altra impresa; battere il Toro a domicilio sembra davvero complicato, ma le motivazioni in questi casi possono fare la differenza e il gruppo di Nicola (ex amatissimo nella Maratona) ne ha da vendere in questo momento.

Non abbiamo ancora parlato della Juventus, ma solo perchè la propria esibizione sembra scontata in quel di Pescara dove per ora è felice il cassiere con il sold out registrato per l’arrivo dei bianconeri.

Ti potrebbe interessare

C’è stata un conversazione privata tra Zidane e Mbappé

L’evoluzione di Francesco Totti su FIFA: dal 2004 al 2017

James Rodriguez e il trattamento “alla Messi” pagato da un narco

Come cambia la muscolatura al Tour de France

Che dieta seguono i calciatori professionisti durante la preparazione?

La Fipav ritira la convocazione di Zaytsev per via dello sponsor