karel poborsky

Da giocatore a presidente di club

Karel Poborsky, un nome e una garanzia soprattutto per i tifosi… juventini. Il giocatore ceco, meteora nel nostro campionato di Serie A all’inizio del nuovo millennio, fu l’eroe inedito del match datato 5 maggio 2002 tra Lazio e Inter e autore del momentaneo 1-1 e 2-2: ma che fine ha fatto l’ex mediano della nazionale ceca?

Centrocampista di qualità e quantità, Poborsky nasce calcisticamente nelle giovanili del Trebon. La sua carriera inizia nel 1991 con la maglia del Ceske Budejovice dove in tre stagioni colleziona 82 presenze e 15 reti. Tra il 1994 e il 1996 veste le maglie di Viktoria Zizkov e Slavia Praga dove calca il campo per 54 volte segnando in 21 occasioni. La grande chance in carriera arriva al Manchester United nel biennio 1996-1998: con i Red Devils 32 presenze e 5 gol. Poborsky veste infine le maglie di Benfica e Lazio, prima di tornare in patria Sparta Praga e Ceske Budejovice. Con i biancocelesti sono 46 presenze e 5 gol, tra cui il famoso 5 maggio. Il centrocampista ceco detiene il record di presenze con la nazionale della Repubblica Ceca: 118 volte e 18 reti, meglio di un certo Pavel Nedved…

Red Devils puro. Il centrocampista ceco per qualche stagione è stato uno dei simboli del Manchester United. Dopo lo straordinario Europeo in Inghilterra nel 1996, dove la sua nazionale sfiorò la vittoria contro la quotata Germania di Oliver Bierhoff, viene acquistato proprio dai Red Devils di Sir Ferguson.

Il 5 maggio 2002. Karel Poborsky è uno dei grandi protagonisti in quella domenica infernale per i tifosi dell’Inter. Decisivo il centrocampista ceco nella doppietta allo stadio Olimpico che regalò il titolo di fatto alla Juventus. Chiuse quell’annata con la maglia della Lazio al terzo posto della Serie A, ma è certo che gli interisti lo sognano ancora adesso, soprattutto Ronaldo e Cupér.

I titoli. A livello di club Poborsky ha messo in bacheca 7 titoli. Sono 3 le vittorie con lo Sparta Praga nel campionato ceco (1995/1996, 2002/2003 e 2004/2005). Vince anche la Premier League con il Manchester United (1996/1997) e sempre con i Red Devils 2 Community Shield (1996 e 1997). A livello individuale è stato eletto calciatore dell’anno in patria nel 1996 e per 4 volte è stato citato nella Top 11 finale del campionato ceco.

Recordman in Nazionale. Poborsky, come già citato, è il giocatore con più presenze nella nazionale della Repubblica Ceca. Ha partecipato a tre edizioni del campionato europeo (in Inghilterra, Belgio-Olanda e Portogallo rispettivamente nel 1996, 2000 e 2004) e al Mondiale 2006 in Germania vinto dall’Italia. Con la nazionale della Repubblica Ceca, Poborsky vanta un secondo posto a Inghilterra 1996 e una terza piazza alla Confederations Cup l’anno successivo. L’ex laziale ha lasciato la sua nazionale nel luglio 2006 dopo 118 presenze.

Il dramma sfiorato. Nell’estate 2016 Poborsky fu colpito da una malattia. L’ex mediano di Manchester United e Lazio, riportò una paralisi facciale a causa della puntura di una zecca. Un episodio che ha lasciato non poco il segno sul viso dello sfortunato ex calciatore e oggi patron del Ceske Budejovice.

Ma che fine ha fatto Karel? Poborsky è attualmente il Presidente del Ceske Budejovice (in carica dal 2007), una carica insolita per un giocatore. L’ex centrocampista guida il club ceco che milita nella Druha Liga, la seconda divisione ceca. Il patron cercherà di riportare nel calcio che conta il club che lo ha fatto esordire nel calcio professionistico: dopo tutto stiamo parlando di Karel Poborsky, un ex calciatore che ha calcato l’Old Trafford e ambizioso totalmente.

I DATI STATISTICI DI KAREL POBORSKY

StagioneSquadraPresenzeReti
1991-1994Ceske Budejovice (CZE)8215
1994-1995Viktoria Zizkov (CZE)2810
1995-1996Slavia Praga (CZE)2611
1996-1998Manchester United (ENG)32  5
1998-2001Benfica (POR)6111
2001-2002Lazio (ITA)46  5
2002-2005Sparta Praga (CZE)8726
2005-2007Ceske Budejovice (CZE)2610

 

Dato statistico importante sulla carriera di Karel Poborsky: il forte centrocampista ceco ha disputato le sue miglior annate come numero di presenze e reti tra il 2002 e il 2005 con la maglia dello Sparta Praga, dove conquistò anche 2 titoli nazionali.

1994-2006Repubblica Ceca11828

Ti potrebbe interessare

Astrid Ericsson, la modella che gioca a calcio meglio di te!

I 10 sportivi più pagati al mondo

Finale Champions League, tifoso juventino va a Cadiz al posto di Cardiff

Nottingham Forest: lo squadrone che vinse due Coppa dei Campioni di fila

Konami indennizza Maradona per l’utilizzo della sua immagine

Il borsone di cartone: chi sono i giocatori italiani all’estero?