leandro paredes

Il migliore resta N’Golo Kanté, ma molti giovani sono sulla sua scia.

La storia di N’Golo Kanté la conosciamo ormai tutti e passa anche, e soprattutto, per due italiani. Ranieri e Conte, due cognomi dalla risonanza eterna, come venissero dal passato ma che al tempo stesso suonano futuristici.

Futuro del calcio che sembra ritornare al passato per raggiungere il successo. Il buon vecchio calcio italiano la spunta sempre e comunque, chiedetelo al Maestro Sarri. Proprio ai maestri italiani sembrerebbe piacere il pittbull di centrocampo, il cosiddetto incontrista che Sacchi ed Ancelotti hanno sempre avuto nei loro Milan, i migliori in quel ruolo. Conte, mastino, lo era persino da giocatore.

Secondo i dati estrapolati da Chance Analytics molti sarebbero i nomi da mettere in agenda per il prossimo mercato, e qualcuno proverrebbe anche da squadre italiane. L’unico handicap dello studio è che ha preso in considerazione giocatori con più di mille minuti, ma alcuni sono giocatori che non hanno giocato molto e soprattutto non hanno brillato quando l’hanno fatto. Uno su tutti è Marcelo Brozović.

L’incontrista del futuro, stando al parametro K[anté], deve avere corsa, recuperare tante palle, fare pochi falli e se non avere i piedi buoni (cosa che sembra essere già il trend del presente) che almeno porti a buon fine la maggior parte dei passaggi. Insomma un cyborg. Per calcolare il fattore K si è tenuto conto dei dati statistici relativi alla stagione appena terminata (2016-17) nei 5 maggiori campionati europei (Serie A – LaLiga – Premier League – Ligue 1 – Bundesliga), ed in particolare di tackle vinti, palle intercettate, numero di falli passaggi riusciti. I giocatori usciti fuori da questa lista sono oltre settanta, ma qui si terrà conto solo del 10% in grado di raggiungere i numeri del francese del Chelsea. Ovviamente tutti i numeri sono calcolati per 90 minuti.

Premettendo che le statistiche dell’ex soldatino di Ranieri, soprattutto nella stagione col Leicester, sono impressionanti. Poco più di un fallo a partita e 82% dei passaggi riusciti, statistica migliorata già con Ranieri rispetto a quando giocava a Caen, ma soprattutto con Conte.

 

SquadraStagioneTackle Vinti/90mPalle Interc./90mTackle+PalleFalli/90mPR%
Chelsea16/173.872.696.551.689%
Leicester15/164.664.128.781.382%
Caen14/154.472.687.151.679%

 

Il nome di maggior rilievo è probabilmente il croata dell’Inter, ma spicca anche il classe ’94 della Roma Leandro Paredes, ottima stagione in giallorosso nonostante il rientro a pieno regime di Kevin Strootman e l’indispensabile Daniele De Rossi, che nonostante non sia giovanissimo è rincorso proprio dai nerazzurri. Tra le doti del centrocampista argentino non sembrano esserci quelle tipiche del pittbull, ma per ricavare qualche spazio in una Roma del genere c’era bisogno di cacciare fuori le unghie. Non era mica ancora all’Empoli.

Il nome che non ti aspetti proviene proprio dalla Serie A, si tratta di di un altro nato nel 1994, il centrocampista cileno del Bologna Erick Pulgar. I più giovani, e forse anche più interessanti, sembrerebbero essere Marcos Llorente  del Real Madrid, ma in prestito all’Alaves, e il danese Pierre-Emile Højbjerg del Southampton, entrambe classe ’95.

Il fatto più curioso è sul giocatore francese (altro classe ’94) del Nantes, Valentin Rongier che per la stagione appena conclusa presenta statistiche migliori allo stesso N’Golo Kanté. La rarità sta nel suo doppio ruolo all’interno del club francese, gioca sia da centrocampista per la prima squadra che come punta di diamante della squadra di e-Sports. Il più “anziano”, e anche il più accessibile sul mercato (valore Transfermarkt di 1,25 mln), della classifica è l’ivoriano naturalizzato francese Cheick Doukouré del Metz (1992).

 

GiocatoreSquadraStagioneTackle Vinti/90mPalle Interc./90mTackle+PalleFalli/90mPR%
RongierNantes16/175.231.746.971.782%
KanteChelsea16/173.872.696.551.689%
LlorenteAlaves16/173.602.496.091.487%
ParedesRoma16/173.522.536.051.389%
PulgarBologna16/173.172.886.051.583%
HøjbjergSouthampton16/173.292.545.831.388%
DoukoureMetz16/173.322.425.751.485%
BrozovicInter16/173.251.634.881.483%

Ti potrebbe interessare

Turno infrasettimanale di Serie A: mercoledì ricco di big match

Mourinho, chi è il miglior giocatore che abbia allenato?

Barcellona-Juventus: troppo Messi per Dybala e Co.

Champions League: al Camp Nou sfida tra stelle

Settore Giovanile e Scolastico: i numeri del ReportCalcio 2017

In Germania i tifosi non sembrano essere contenti