david blatt

La separazione da Repesa è cosa certa, oltre al coach del Darussafaka piacciono anche Pianigini e Plaza

Non c’è tempo per pensare molto a quello che è stato, ora come ora è necessario far partire la rivoluzione. Senza perdere troppo tempo. Lo impone la storia dell’Olimpia Milano, lo impongono i risultati tutt’altro che felici di una stagione conclusasi con troppo anticipo. Prima in Eurolega e poi in campionato.

Ed allora mente, e poco cuore, rivolta alla rivoluzione. Inevitabile. Si partirà dalla separazione con Repesa, anche questa inevitabile. Anche un sergente di ferro come lui, seppur in parte, ha fallito alla guida dell’Armani. Ma chi sarà il suo successore? Difficile dirlo al momento, di sicuro la proprietà milanese ha scritto sul proprio taccuino diversi nomi. Tutti importanti. A partire dal primo: David Blatt pronto a quanto pare a lasciare il Darussafaka dopo appena una stagione. Questo è quello che riporta La Gazzetta dello Sport, così come l’interesse per Simone Pianigiani (ha ancora un anno di contratto con il Gerusalemme) e Joan Plaza che tanto bene ha fatto alla guida del Malaga nel recente passato. A questa lista, però, sono stati aggiunti anche Pablo Lazo del Real (lascerà davvero i madrileni?) e l’attuale vice dell’Olimpia Massimo Cancellieri.

Idee un po più chiare per quello che riguarda il discorso roster, almeno in uscita. In pochi infatti verranno riconfermati. Fontecchio, Pascolo, Cinciarini, Abass e Simon dovrebbero rappresentare la base sulla quale costruire una squadra che avrà il compito di riportare l’Olimpia sul tetto d’Italia e dell’Europa.

 

Ti potrebbe interessare

Turno infrasettimanale di Serie A: mercoledì ricco di big match

Mourinho, chi è il miglior giocatore che abbia allenato?

Barcellona-Juventus: troppo Messi per Dybala e Co.

Champions League: al Camp Nou sfida tra stelle

Settore Giovanile e Scolastico: i numeri del ReportCalcio 2017

In Germania i tifosi non sembrano essere contenti