giovani allenatori vincenti

Tra i giovani allenatori subito vincenti ci sono anche Vialli e Rifé

Non solo Cristiano Ronaldo, peraltro indiscutibilmente il numero uno. I giusti meriti vanno dati anche a Zinedine Zidane, allenatore emergente che ha avuto la fortuna di cominciare su una panchina prestigiosa come quella del Real Madrid ma non aver accusato affatto il colpo, anzi.

Il franco-algerino ha infatti condotto i Blancos addirittura a due finalissime di Champions League e ad altrettante vittorie, l’anno scorso contro i cugini dell’Atletico Madrid, quest’anno contro la ‘sua’ vecchia Juventus. Anche se in Spagna, c’è chi la pensa diversamente, gli ultimi trionfi dei galácticos sono anche merito di ‘Zizou’.

Un ‘doblete’ fantastico per un ex calciatore che ha cominciato a sedersi in panchina appena l’anno scorso, ad appena 44 anni. Zizou, il predestinato, colui che ha portato al Bernabeu la dodicesima Coppa dei Campioni, il successore del nostro Arrigo Sacchi con il Milan (’89 e ’90) nella speciale situazione di vincere due titoli del genere in successione così come avvenne al Mago Herrera con l’Inter (’64 e ’65).

Il franco-algerino, ovviamente, fa notizia perchè vince la Champions League e fa due volte di fila sulla panchina del Real Madrid, ma a 44 anni non è certo l’allenatore più giovane ad aver vinto. Nel 2015, infatti, un certo Ucha Sosiashvili fa suo il campionato georgiano guidando il Dila Gori: ha solo 25 anni. Nome non famoso, non conosciuto e al momento non sembra neanche poter davvero spiccare il volo visto che milita nello stesso club ma è coordinatore del vivaio, però è sicuramente un record-man

Non mancano altri grandi conquiste sotto i 30. E’ il caso dell’inglese Bob Houghton che in Svezia guida il Malmoe e vince il titolo nel 1974, quando aveva appena 26 anni, conquistandone peraltro altri due prima di compierne 30. Anche Roy Hodgson rientra nell’elenco di questi fenomeni ‘precoci’ e anche lui comincia vincendo in Svezia: è il 1977, guida l’Halmstads BK e vince il titolo a soli 29 anni. Anche l’unghesere Lippo Hertzka rientra nel novero dei ‘superdotati’ perchè guida il Real Madrid alla vittoria nella Liga nel 1931/32: ha da poco compiuto 28 anni.

Non solo titoli nazionali, ci sono mister piuttosto rapidi che si sono aggiudicati anche Coppe europee. E’ il caso di André Villas-Boas che con il Porto alza l’Europa League nel 2011 a 33 anni. Alle medesima età c’era riuscito anche il nostro Gianluca Vialli che nel ’98 portava alla vittoria nella Coppa delle Coppe il Chelsea. Pure Sven Goran Eriksson trionfa da giovanissimo: ha 34 anni quando nel 1982 guida il Goteborg a vincere l’allora Coppa Uefa. La Coppa delle Coppe la vincono anche altri due tecnici giovanissimi: è il caso di Víctor Fernández che trionfa a 34 anni con il Real Zaragoza nel 1995 e di Joaquim Rifé che a 36 anni ‘suonati’ è sulla panchina del Barça che alza il trofeo nel 1979.

Il più giovane tecnico ad aver invece vinto una Champions League è un certo Pep Guardiola: era il 2009, era il Barça del tikitaka, aveva appena 38 anni.

Ti potrebbe interessare

Se le nazionali si facessero con i migliori calciatori di ogni lega…

John Terry e la speciale clausola con la sua nuova squadra…

Marko Arnautovic, il ritardatario preferito di Mourinho

Jack Harrison, un “English Man in New York”…

Real Madrid, periodo di rinnovi contrattuali per i blancos

La vera ragione per cui Ruud Van Nistelrooy lasciò lo United