Rolland Garros

Tra le eliminazioni anche quella di Venus Williams

Si è conclusa ieri la prima settimana del Roland Garros. Nadal ha potuto conservare parecchie energie in vista del rush finale, passeggiando letteralmente sugli avversari ai quali ha concesso appena 20 game in tutto il torneo. Discorso diverso per Djokovic e Murray che hanno sofferto, e non poco, prima di giungere rispettivamente ai quarti di finale e agli ottavi di finale. Il serbo, sfiderà Dominic Thiem a pochi giorni dalla semifinale di Roma, dove Nole lasciò le briciole all’austriaco. Nadal sfiderà il suo connazionale Pablo Carreno-Busta che, contro ogni pronostico, ha battuto 8-6 al quinto Milos Raonic estromettendo il n.6 del mondo dal torneo.

Fuori, invece, tutti gli italiani presenti in tabellone. L’ultimo superstite, Fabio Fognini, ha ceduto in tre set a Stan Wawrinka lottando e giocando bene nel primo parziale, perso al tie-break, e perdendo nettamente gli altri due set. Per lo svizzero, adesso, l’esame Monfils: il francese ha prevalso nel derby contro Richard Gasquet approfittando del ritiro del suo avversario durante il terzo periodo per un problema alla schiena. Quanta sfortuna per Gasquet, tormentato dagli infortuni durante la sua carriera.

Ma lo slam parigino ha regalato anche qualche piacevole sorpresa. Come il russo Karen Kachanov, che agli ottavi sfiderà Andy Murray. Prima di arrivarci, però, ha battuto in sequenza Berdych ed Isner: insomma, non proprio due qualsiasi. E viste le condizioni dello scozzese, non del tutto brillanti, non è da escludere che il il 21enne di Mosca possa arrivare lontano.

Oggi, il tabellone si allineerà ai quarti di finale: il vincente del match tra Anderson e Cilic sfiderà il vincente del match tra Wawrinka e Monfils. Chi la spunterà tra Murray e Kachanov se la vedrà contro il vincitore dell’incontro Verdasco – Nishikori. Nadal-Carreno Busta e Djokovic-Thiem dall’altra parte del tabellone.

In campo femminile, saluta il torneo Venus Williams. La venera nera, dopo aver vinto il primo set, ha subito la rimonta di un’ottima Timea Bacsinszky. La svizzera, che qui a Parigi non era andata mai oltre il terzo turno, affronterà la beniamina di casa Kiki Mladenovic. La transalpina, ad un passo dalla sconfitta contro Shelby Rogers, ha una ghiotta occasione di arrivare fino in fondo. In un eventuale semifinale, troverebbe una tra Ostapenko e Wozniacki, non due tenniste irresistibili.

Più complicato il discorso nella parte bassa del tabellone, dove il tabellone non è ancora allineato ai quarti. Da svolgere, infatti, le seguenti partite: Suarez Navarro – Halep e Martic – Svitolina (da questi due incontri uscirà il terzo quarto di finale; e ancora, la paraguaiana Cepede Royg, prima tennista del suo Paese a raggiungere gli ottavi nel Roland Garros, sfiderà Karolina Pliskova: la vincente troverà nell’ultimo quarto di finale una tra Garcia e Cornet.

Ti potrebbe interessare

Turno infrasettimanale di Serie A: mercoledì ricco di big match

Mourinho, chi è il miglior giocatore che abbia allenato?

Barcellona-Juventus: troppo Messi per Dybala e Co.

Champions League: al Camp Nou sfida tra stelle

Settore Giovanile e Scolastico: i numeri del ReportCalcio 2017

In Germania i tifosi non sembrano essere contenti