Sheffield-FC

“Integrità, rispetto e comunità”

Lettera commovente da parte del club più antico del mondo (nato nel 1857) dedicata al calcio e rivolta a tutti i tifosi di questo sport non solo della loro squadra, lo Sheffield Football Club. Il tutto nasce, probabilmente, dall’affaire Neymar al PSG e di come tutta la trattativa si sia svolta.

Il pagamento di uno sponsor per permettere all’asso brasiliano di pagarsi la clausola rescissoria monstre posta dal Barcellona, e i 30 milioni a stagione, non sono andati giù al club inglese che gioca nella Northern Premier League Division One South, ottavo livello della scala del calcio d’oltremanica.

Caro calcio,

Oggi è un giorno speciale nella storia del nostro bel gioco. Abbiamo infine superato ancora una volta il confine tra i valori sociali e commerciali – e l’irreale è diventato alla fine un’indiscutibile realtà.

Sappiamo tutti che il calcio è un’industria potente, più di quanto lo possa essere qualsiasi altro sport al mondo. Ma tutti dobbiamo rispettare, che in questo gioco c’è di più oltre al denaro e alla fama. Il nostro gioco è fatto di miliardi di tifosi e dilettanti, e non di miliardi di dollari alla fine di ogni settimana e mese.

Più che altro, tutti dobbiamo fare il nostro meglio per mantenere il gioco come era e come dovrebbe sempre essere. Un simbolo di unità, che aggrega le persone di tutto il mondo come niente e nessuno ha mai fatto in questo mondo.

Dare a giovani talenti e giocatori professionisti salari spaventosi che vanno oltre la giustizia sociale esiste da molto tempo, ma non diventerà l’anima dominante e il senso di 11 uomini che calciano una palla per 90 minuti. Non per i media, non per i fan. Né per le donne, né per gli uomini. Non per i vecchi e mai per i giovani. 

Come padri fondatori del calcio è nostro dovere ricordare tutti voi delle nostre radici storiche e sociali. La vera casa del calcio non è né un singolo club né uno stadio che riempiamo una settimana si e una settimana no. La nostra casa comune sono i valori su cui il nostro gioco è radicato dal 1857: integrità, rispetto e comunità.

Se cominciamo a dimenticare, un giorno ce ne pentiremo tutti. I veri esempi per i nostri figli sono costruiti con il personaggio in campo. Per il calcio, per il gioco che tutti noi amiamo, per un mondo che condividiamo.

Lasciamo che il gioco resti reale. Sempre e per sempre.

Grazie per il vostro sostegno.

Sinceramente vostro,
#theworldsfirst

Ti potrebbe interessare

Se le nazionali si facessero con i migliori calciatori di ogni lega…

John Terry e la speciale clausola con la sua nuova squadra…

Marko Arnautovic, il ritardatario preferito di Mourinho

Jack Harrison, un “English Man in New York”…

Real Madrid, periodo di rinnovi contrattuali per i blancos

La vera ragione per cui Ruud Van Nistelrooy lasciò lo United