fighter-mma-uccide-bodybuilder

Dei video hanno ripreso parte della lotta

Un fighter nativo del Caucaso avrebbe ucciso un bodybuilder di 32 anni, ed ora sarebbe stato anche identificato. È un noto professionista delle arti marziali miste ed era solito pubblicare video dei suoi allenamenti su Internet.

Gli organi di polizia hanno dichiarato Anar Ziranov, 25enne lottatore MMA, sospettato di aver ucciso il campione europeo in powerlifting (disciplina sportiva nella quale ogni singolo atleta è impegnato nell’esecuzione di tre esercizi: lo squat, la distensione su panca piana e lo stacco da terra – Fonte: Wikipedia), Andrey Drachev, durante un combattimento a Khabarovsk nella mattinata del 20 agosto, secondo quanto riferisce Znak.com.

La tragedia ha avuto luogo alle 7 di sera all’entrata di un noto caffè della città, il Galereya. Secondo REN TV, la lotta, fatale per il bodybuilder, è stata preceduta da altri due scontri, e un amico di Drachev, con lui durante il fatto, un gruppo di persone ha cercato di attirare l’attenzione del bodybuilder, lo ha insultato e ha “accesso la miccia”. Di conseguenza, lo sportivo si è offerto di combattere uno contro uno. Ha tolto la maglietta e ha dato il cellulare alla persona che lo aveva accompagnato nel bar.

MMA uccide bodybuilder
© en.crimerussia.com

Dopo aver commesso il delitto, l’aggressore è ovviamente scomparso ed ora è ricercato dalla polizia russa. Sono attualmente in corso indagini per individuarlo ed arrestarlo. Uno dei video trasmessi dal canale televisivo mostra chiaramente la sua tecnica (un high-kick girato) e hanno misurato la forza d’urto del colpo con un dinamometro.

In base a quanto riportato dagli organi di polizia, gli stessi avrebbero avviato un procedimento penale ai sensi dell’art. 111, parte 4, del codice penale russo (Infliggere deliberatamente gravi danni corporali, che per negligenza causano la morte della vittima).

 

Ti potrebbe interessare

Turno infrasettimanale di Serie A: mercoledì ricco di big match

Mourinho, chi è il miglior giocatore che abbia allenato?

Barcellona-Juventus: troppo Messi per Dybala e Co.

Champions League: al Camp Nou sfida tra stelle

Settore Giovanile e Scolastico: i numeri del ReportCalcio 2017

In Germania i tifosi non sembrano essere contenti