real madrid

Lasciata alle spalle l’estate più spendaccione dell’intera storia del mondo del pallone, calciomercato estivo che abbiamo seguito grazie al portale Il Calciomercato, si è tornati a pensare al calcio giocato e alla “normale amministrazione” annuale.

In Spagna, il calciomercato più deludente è stato sicuramente quello del Real Madrid; i blancos hanno lasciato partire alcuni pezzi pregiati senza fare acquisti importanti. Alcuni tra i big che hanno lasciato la capitale spagnola sono:

  • Alvaro Morata, direzione Chelsea per 62 milioni di euro
  • James Rodriguez, in prestito al Bayern Monaco
  • Danilo, ceduto al Manchester City per 30 milioni di euro
  • Pepe, svincolato e ora accasatosi al Besiktas
  • Fabio Coentrao, in prestito allo Sporting Lisbona

Insomma, 5 nomi che potrebbero essere molto utili a qualunque squadra d’Europa e che invece il Real ha deciso di lasciar partire per altre destinazioni.

Ma ora la dirigenza del Real Madrid ha iniziato a lavorare sui rinnovi contrattuali dei propri calciatori.

Il primo della lista è stato Marcelo, il terzino brasiliano classe 1988 ha firmato il rinnovo fino al 2022. Il capellone giocatore, che da ben 10 stagioni macina chilometri su chilometri sulla fascia sinistra, ha collezionato quasi 300 apparizioni con la casacca delle merengues tra tutte le competizioni, oltre ad aver vinto ogni titolo possibile con il club.

Nei giorni passati, si era invece parlato di una spinosa questione legata al rinnovo di Karim Benzema. L’attaccante francese, al Real dal 2009 e con quasi 400 presenze alle spalle, avrebbe messo in dubbio la propria permanenza nella capitale spagnola; “Se non gioco parto” avrebbe tuonato il francese. Invece, oggi è arrivata la notizia del suo rinnovo fino al 2021.

Ma la notizia che ha fatto più rumore non è stato il suo rinnovo contrattuale, ma bensì l’adeguamento della clausola rescissoria di Benzema: è stato fissato il valore di un miliardo di euro.

Benzema diventa così, insieme a Cristiano Ronaldo, il giocatore con la clausola rescissoria più alta di tutta la storia del calcio.

Visti i quasi 500 milioni di euro spesi dal Paris Saint-Germain durante il calciomercato dell’estate appena trascorsa, principalmente per Neymar (222 milioni dal Barcellona), Mbappe (prestito con diritto di riscatto a 180 milioni dal Monaco), non è difficile capire il perché di questa mossa da parte di Zidane e della dirigenza dei blancos; evidentemente non vogliono rischiare di veder compromesso il loro prolifico attacco dall’assalto dei capitali cinesi o arabi.

Nonostante abbiamo visto alzarsi vertiginosamente il costo dei cartellini dei giocatori, non pensiamo che qualcuno sia disposto a spendere 1 miliardo di euro per acquistare un qualunque giocatore. Ma d’altronte fino a 5 anni fa era impensabile spendere 100 milioni di euro per un giocatore, chissà cosa ci riserverà il futuro.

 

 

Ti potrebbe interessare

La numero 6 WTA, Elina Svitolina, si spoglia per XXL…

Quali sono le squadre ancora imbattute nei maggiori campionati europei?

Se le nazionali si facessero con i migliori calciatori di ogni lega…

John Terry e la speciale clausola con la sua nuova squadra…

Marko Arnautovic, il ritardatario preferito di Mourinho

Jack Harrison, un “English Man in New York”…