calcio dilettanti

Quale sforzi compie il calciatore?

Il calcio è uno sport di situazioni caratterizzato da movimenti di tipo “intermittente”, cioè compiuti a varie velocità ed intercalate da pause più o meno prolungate. Semplificando le cose possiamo affermare che si alternano:

  • Momenti di elevato impegno: vengono ripetuti sforzi esplosivi quali: accelerazioni massimali e sub-massimali, cambi di direzione, decelerazioni, arresti, salti, balzi, contrasti e spostamenti improvvisi in ogni direzione.
  • Momenti di impegno scarso o nullo: cammino o corsa blanda.

Nei momenti di elevato impegno vi è una notevole richiesta di energia e quindi i muscoli consumano molto ATP (Adenosintrifosfato – energia in pratica) per ogni secondo. Essi lo traggono da fonti diverse: dall’ATP preformato; dalla fosfocreatina; dall’ossigeno; dal meccanismo anaerobico lattacido.

Quindi nelle fasi di sforzo intenso la maggior parte dell’ATP è prodotta non utilizzando l’ossigeno, ma creando un debito di ossigeno, alattacido (non vi è accumulo di acido lattico) o lattacido (accumulo di acido lattico).
Nei momenti di impegno scarso o nullo, questi debiti di ossigeno vengono pagati. Il recupero è reso possibile dal fatto che l’ossigeno che arriva ai muscoli è superiore a quello che serve in quel momento ai muscoli stessi, e il surplus di ossigeno viene utilizzato per riformare la fosfocreatina, ridare ossigeno alla mioglobina, eliminare l’acido lattico.

Quanti Km percorre a partita un calciatore?

Grazie all’utilizzo della match analysis è ormai noto che il calciatore di alto livello percorre circa 9- 12 Km nel corso di un match.

A che velocità?

Di questa distanza il 22-24% (2200-2400m) sono percorsi ad alta intensità ( velocità di corsa maggiore a 15 km/h), 850-950 m (8-9%) sono percorsi ad altissima intensità (valocità maggiore di 19,8 Km/h) e 250-350m (il 2-3%) sono coperti sprintando (velocità maggiore di 25 Km/h).

Come detto la tipologia di esercizio che i calciatori effettuano è intermittente, essi cambiano attività mediamente ogni 4-6 secondi. Quindi un giocatore di alto livello nel corso di un singolo incontro effettua circa 1300 diversi tipi di attività, delle quali circa 200 ad alta intensità.

Ovviamente altri tipi di attività, quali per esempio dribbling, contrasti, colpi di testa, ecc. contribuiscono ad aumentare il dispendio energetico nel corso della partita.

Ora è chiaro che la capacità di prestazione sportiva di un calciatore è composta da diversi fattori, esso deve essere veloce e forte per dare il meglio nelle fasi attive, ma deve anche essere resistente per recuperare rapidamente ripristinando continuamente le sue potenzialità. Solo lo sviluppo armonico di tutti i fattori offre la possibilità di raggiungere la massima prestazione individuale e collettiva.

 

Ti potrebbe interessare

La velocità nel calcio: cos’è e come si allena

Perché vengono i crampi?

Prevenzione nei giovani calciatori: come ridurre gli infortuni

Patologie del giovane calciatore: quali sono e come si curano?

Calcio giovanile, come cambia il fisico del calciatore e da cosa dipende…