Calcio Internazionale

Filtrano delle immagini sulle nuove maglie di alcuni top club europei,  Real Madrid, BarcellonaPSG, per la prossima stagione.

A mostrarle sono stati l’emittente televisiva spagnola COPE.es e il portale Footy Headlines, portale che recensisce e pubblicizza ogni sorta d’equipaggiamento calcistico.

LE DIVISE DEL REAL MADRID

Sembrano essere pochi i cambiamenti per la divisa casalinga delle merengues. Infatti, tralascia lo stile classico dell’HOME KIT di quest’anno e ripropone uno stile minimale con un cambiamento di colore in contrsto col bianco: verde acqua. Colore riproposto anche nella seconda (dallo sfondo nero) e terza maglia, in quest’ultima, il verde acqua è accompagnato da tonalità più scure dello stesso colore sulla spalla sinistra e sul pantaloncino, quasi a ricordare il colore di una terza maglia blaugrana riproposta nel corso degli anni dai vari sponsor tecnici.

LA DIVISA DEL BARCELLONA

Quella del Barcellona, invece sembra non alterare i colori classici del club catalano: blu e granata a righe, in cui sembra il blu a farla da padrone con delle righe granata che dal centro diventano sempre più sottili verso l’esterno. La verà novità è però il marchio, Rakuten (azienda giapponese di commercio elettronico), che va a sostituire Qatar Airways.

LA DIVISA DEL PSG

Quella dei campioni in carica francesi, invece, mischia un po’ le carte e sembra fondere la divisa da portiere con la prima maglia della stagione 2016/17: Una piccola linea rossa verticale che dal collo arriva giù, ricollegandosi con il retro del collo e sui fianchi, partendo sempre dall’alto; e unisce lo stile ( e il colore) delle spalle (e della maniche) dell’uniforme dei portieri.

Fonti: COPE.es, FootyHeadlines.com

Ti potrebbe interessare

Il Real Madrid paga il biglietto per la semifinale di ritorno

SERIE A | Giornata 33: tutto deciso tranne il secondo posto

CALCIO ESTERO | Minuto di silenzio, ma lui è in campo!

Matrimonio in UFC: Ronda Rousey e Travis Brown si sposano!

CHAMPIONS LEAGUE | L’attaccante più temuto d’Europa

FIFA | Mondiale a 48 squadre: la qualità sarà più bassa?