Fifa logo

Mercoledì, 27 Maggio 2015 – Nove funzionari e cinque dirigenti aziendali FIFA sono stati accusati di estorsione e corruzione,
Tra gli imputati ci sono anche i due attuali Vice Presidenti e i Presidenti attuali ed ex della CONCACAF, altri sette gli imputati arrestati all’estero.

Racket, frode telematica e riciclaggio di denaro, tra gli altri reati, in relazione alla partecipazione degli imputati di aver creato un sistema  di corruzione del calcio internazionale che va avanti da 24 anni. Le dichiarazioni di colpevolezza dei quattro imputati individuali e due imputati aziendali sono state anche rilasciate oggi.

Jeffrey Webb e Jack Warner – i presidenti attuali e precedenti della CONCACAF, la confederazione continentale sotto FIFA con sede negli Stati Uniti – sono tra i funzionari calcio imputati di racket e corruzione reati. Gli imputati sono anche  i dirigenti marketing di Stati Uniti e Sud America, dei quali si presume abbiano sistematicamente pagato [e hanno accettato di pagare] oltre 150 milioni di dollari in tangenti e bustarelle per ottenere dei media diritti di marketing, redditizi per i tornei di calcio internazionali.

Questa mattina, le autorità svizzere di Zurigo hanno arrestato sette degli imputati accusati nell’atto di accusa: Jeffrey Webb, Eduardo Li, Julio Rocha, Costas Takkas, Eugenio Figueredo, Rafael Esquivel e José Maria Marin, su richiesta degli Stati Uniti . Sempre questa mattina, un mandato di perquisizione viene eseguita presso la sede CONCACAF a Miami, in Florida.

Tra le dichiarazioni di colpevolezza spiccano quelle di Carlo Blazer,  ex segretario generale della CONCACAF ed ex rappresentante degli Stati Uniti nel comitato esecutivo della FIFA, e quella di José Hawilla, il proprietario e fondatore di due società immischiate nel’affaire riguardante il marketing: Hawilla, Traffic Sports International Inc. e Traffic Sports USA Inc., che ha sede in Florida.

“L’accusa sostiene la corruzione che dilaga, sistemica e radicata sia all’estero che qui negli Stati Uniti”, ha detto il procuratore generale Lynch. “Si estende almeno due generazioni di funzionari di calcio che hanno abusato della loro posizione di fiducia per l’acquisizione di milioni di dollari in tangenti e bustarelle. Ed ha profondamente danneggiato un gran numero di vittime, dai campionati giovanili ai paesi in via di sviluppo che dovrebbero beneficiare di ricavi generati dai diritti commerciali che provengono dall’organizzazione dei vari tornei, ai tifosi in tutto il mondo, il cui supporto per il gioco rende questi diritti letteralmente preziosi. L’azione di oggi rende chiaro che questo Dipartimento di Giustizia intende porre fine a tali pratiche di corruzione, per sradicare questa cattiva condotta, e consegnare i malfattori alla giustizia -. E ci auguriamo di poter continuare a lavorare con gli altri paesi in questo sforzo “

“L’annuncio di oggi deve far capire che quando è troppo, è troppo”, ha detto deliberando il procuratore Currie. “Dopo decenni di corruzione sfacciata il calcio internazionale ha bisogno di un nuovo inizio, una nuova possibilità per le sue istituzioni di governo, per fornire supervisione, onestà e  supporto allo sport più amato in del mondo, e  sempre più in amato qui negli Stati Stati. Sia chiaro: questa accusa non è il capitolo finale della nostra indagine “.

“Come addebitato nell’atto di accusa, gli imputati promosso una cultura della corruzione e dell’avidità che ha creato condizioni di disparità per il più grande sport nel mondo”, ha detto il direttore Comey. “Pagamenti Undisclosed e illegali, tangenti, bustarelle e diventato un modo di fare impresa a FIFA. Voglio congratularmi con gli inquirenti e pubblici ministeri di tutto il mondo che hanno perseguito questo caso così diligentemente, per tanti anni. “

“Quando i leader di un’organizzazione ricorrono a truffare i membri stessi che dovrebbero rappresentare, essi devono essere ritenuti responsabili”, ha detto il direttore Weber. “La corruzione, l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro non sono certo le pietre angolari di qualsiasi business di successo. Sia che si chiami calcio soccer o football, i tifosi, i giocatori e gli sponsor di tutto il mondo che amano questo gioco non dovrebbero preoccuparsi di funzionari che corrompono il loro sport. Questo caso non riguarda il calcio, si tratta di correttezza e di seguire la legge. Si continuerà ad investigare sui crimini finanziari e a seguire il denaro ovunque sia in giro per il mondo, per livellare il campo di gioco per coloro che obbediscono alla legge. “

Il racket 

L’accusa sostiene che, tra il 1991 e oggi, gli imputati e i loro corresponsabili hanno danneggiato l’impresa impegnandosi in varie attività criminali, tra cui la frode, la corruzione e il riciclaggio di denaro. Due generazioni di funzionari calcio hanno abusato delle loro posizioni di fiducia per un tornaconto personale, spesso attraverso alleanze con dirigenti di marketing senza scrupoli.

La maggior parte degli schemi presunti nell’atto di accusa si riferiscono alla sollecitazione e la ricezione di tangenti e bustarelle da parte di funzionari di calcio da dirigenti marketing in relazione alla commercializzazione dei media e diritti di marketing associati a varie partite e tornei di calcio, tra cui qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA in la regione CONCACAF, la CONCACAF Gold Cup, la CONCACAF Champions League, il torneo organizzato congiuntamente CONMEBOL / CONCACAF Copa América Centenario, la CONMEBOL Copa América, la CONMEBOL Copa Libertadores e la Coppa del Brasile, che è organizzata dalla federazione nazionale di calcio brasiliana (CBF ). Altri presunti schemi riguardano il pagamento e il ricevimento di tangenti e bustarelle in collegamento con il patrocinio della CBF da una importante società statunitense di abbigliamento sportivo, la selezione del paese ospitante per i Mondiali del 2010 e la FIFA elezioni presidenziali 2011.

Gli Imputati

Come stabilito nell’atto di accusa, gli imputati ei loro corresponsabili rientrano generalmente in tre categorie: i funzionari di calcio che agisce a titolo fiduciario all’interno della FIFA e uno o più delle varie organizzazioni costituenti; media sportivi e dirigenti di società di marketing; e gli uomini d’affari, banchieri e altri intermediari di fiducia che riciclano i pagamenti illeciti.

Nove degli imputati erano funzionari FIFA di funzionamento degli statuti della FIFA, nonché i funzionari di uno o più altri organismi:

Jeffrey Webb: Attuale  vice presidente FIFA e membro del comitato esecutivo,  presidente CONCACAF, membro del comitato esecutivo della Caribbean Football Union (CFU) e presidente Isole Cayman Football Association (CIFA).

Eduardo Li: Attuale membro eletto del Comitato Esecutivo FIFA,  membro del comitato esecutivo CONCACAF e presidente della Costa Rica federazione calcio (FEDEFUT).

Julio Rocha:  Attuale agente di sviluppo FIFA. L’ex presidente della  Football Union centro america (UNCAF)  e presidente della federazione calcio del Nicaragua (FENIFUT).

Costas Takkas: Addetto attuale al presidente CONCACAF, ed ex segretario generale CIFA.

Jack Warner: Ex vice presidente della FIFA e membro del comitato esecutivo, CONCACAF presidente, CFU presidente e Trinidad e Tobago Federcalcio (TTFF) consigliere speciale.

Eugenio Figueredo: Attuale  vice presidente FIFA e membro del comitato esecutivo. Ex presidente CONMEBOL e presidente la federazione calcio uruguaiano (AUF).

Rafael Esquivel: Attuale membro del comitato esecutivo CONMEBOL e presidente della federazione calcio venezuelano (FVF).

José Maria Marin: membro attuale del comitato organizzatore della FIFA per i tornei di calcio olimpici. Ex presidente CBF.

Nicolás Leoz: Ex membro del comitato esecutivo della FIFA e presidente CONMEBOL.

Quattro degli imputati sono responsabili marketing:

Alejandro Burzaco: Controllo principale Torneos y Competencias SA, un’azienda di marketing sportivo con sede in Argentina.

Aaron Davidson: Presidente della Traffic Sports USA Inc. (Traffic USA).

Hugo e Mariano Jinkis: Controllo della maggior parte di Full Play Group SA, un’azienda di marketing sportivo con sede in Argentina.

E uno degli imputati era nel settore del broadcasting, ma presumibilmente serviva da intermediario per facilitare i pagamenti illeciti tra dirigenti di marketing  e funzionari calcio:

José Margulies: Controllo principale Valente Corp. e Somerton Ltd.

Gli individui e le società condannate

I seguenti individui [e le società precedentemente nominate] sono state dichiarate colpevoli:

ALEJANDRO Burzaco

Età: 50

Nazionalità: Argentina

AARON DAVIDSON

Età: 44

Nazionalità: USA

RAFAEL ESQUIVEL

Età: 68

Nazionalità: Venezuela

EUGENIO FIGUEREDO

Età: 83

Nazionalità: USA, Uruguay

HUGO JINKIS

Età: 70

Nazionalità: Argentina

MARIANO JINKIS

Età: 40

Nazionalità: Argentina

NICOLÁS LEOZ

Età: 86

Nazionalità: Paraguay

EDUARDO LI

Età: 56

Nazionalità: Costa Rica

JOSÉ MARGULIES, noto anche come José Lazaro

Età: 75

Nazionalità: Brasile

JOSÉ MARIA MARIN

Età: 83

Nazionalità: Brasile

JULIO ROCHA

Età: 64

Nazionalità: Nicaragua

COSTAS Takkas

Età: 58

Nazionalità: Gran Bretagna

Jack Warner

Età: 72

Nazionalità: Trinidad e Tobago

JEFFREY WEBB

Età: 50

Nazionalità: Isole Cayman

Gli imputati condannati:

CHARLES BLAZER

Età: 70

Nazionalità: USA

JOSÉ HAWILLA

Età: 71

Nazionalità: Brasile

DARYAN WARNER

Età: 46

Nazionalità: Trinidad e Tobago, Grenada

Daryll WARNER

Età: 40

Nazionalità: USA, Trinidad e Tobago

Ti potrebbe interessare

CALCIO INTERNAZIONALE | La nuova squadra di Drogba

Il Real Madrid paga il biglietto per la semifinale di ritorno

SERIE A | Giornata 33: tutto deciso tranne il secondo posto

CALCIO ESTERO | Minuto di silenzio, ma lui è in campo!

Matrimonio in UFC: Ronda Rousey e Travis Brown si sposano!

CHAMPIONS LEAGUE | L’attaccante più temuto d’Europa