pipita higuain

Super Napoli – Super Falcinelli.

 

La chiusura della giornata è con il botto, firmato Napoli che domina e da spettacolo nella sfida spareggio per la Champions in casa della Lazio.

Un Insigne straordinario firma la doppietta che elimina i biancoazzurri dalla corsa alla coppa con le orecchie ed al tempo stesso permette alla squadra di Sarri di tenere il ritmo della Roma che vince senza troppo faticar in casa del Bologna.

Roma che ancora non ha perso le speranze di poter in qualche modo agganciare la Juventus che però contro il Chievo si limita al compitino e con l’uno-due del Pipita archivia facilmente la pratica, preparandosi al meglio per la super sfida di domani contro il Barça.

La giornata ha registrato però anche un altro botto, decisamente più fragoroso di quello del Napoli a Roma. Trattasi della sconfitta dell’Inter in quel di Crotone, che ha provocato le ire del direttore Ausilio ma anche gli inevitabili sfottò nei confronti dei neroazzurri che vedono sfumare la rincorsa alla Champions ed anche all’Europa che conta meno con il solo punto conquistato nelle ultime tre uscite.

Un bottino magro, magrissimo, per l’undici di Pioli che vede di nuovo traballare una panchina già peraltro particolarmente scricchiolante. Parlare solo dell’Inter però sarebbe ingiusto nei confronti del Crotone che invece, grazie al doppio Falcinelli, torna a sperare in quella salvezza che sembrava discorso da archiviare già da tempo. L’Empoli pareggia soltanto contro il Pescara e così vede accorciare ancora la propria coperta verso la salvezza, ora un misero +3…

Bene invece il Milan che liquida facile il Palermo, ma eviteremmo titoloni ad effetto sui rossoneri visto che in questo momento contro i siciliani è piuttosto facile e poi appena sette giorni prima il Diavolo aveva pareggiato a Pescara… Per l’Atalanta invece piccolo passo falso casalingo ma dalla Dea non possiamo certo pretendere sempre vittorie e comunque di fronte aveva il Sassuolo, non una squadra di basso rango.

In zona mista pareggio a suon di reti fra Sampdoria e Fiorentina con Babacar che acchiappa i blucerchiati proprio in zona Cesarini, mentre il Torino, con un modulo che finalmente esalta l’estro di Ljiaic mentenendo la concretezza del Gallo Belotti, torna vincente dalla Sardegna contro un Cagliari che era peraltro pure passato in vantaggio su rigore.
Bene l’Udinese di Del Nera che travolge un Genoa sempre più in difficoltà: i punti sulla zona salvezza sono nove ma di questo passo…

Ti potrebbe interessare

La fatica di emergere dai dilettanti…

Cos’era la Coppa Intertoto? La parentesi estiva che regalava il pass europeo

Il borsone di cartone: chi sono i giocatori italiani all’estero?

Europa: numeri e statistiche delle prime della classe

Non ha giocato contro il Real Madrid per via della “clausola della paura”

Che fine ha fatto Daniel Gibson? La storia della stella nata due volte