Premier League
 

Tempo di Lettura: 2 minuti

Stando alle notizie che arrivano da oltremanica, il portiere gallese del Cristal Palace, Wayne Hennessey era stato accusato di aver fatto il saluto nazista durante la cena post-vittoria sul Grimsby in FA CUP e si è difeso sostenendo di non sapere che il braccio teso fosse, appunto, il saluto tipico dei nazisti.

Wayne Hennessey
© deadspin.com

Una notizia che ha dell’incredibile e che potrebbe dare inizio a un’ondata di manifestazioni del proprio credo politico da parte di molti calciatori, dando loro un alibi nel caso in cui si trattasse di idee di chiaro stampo fascista/nazista.

In ogni caso, queste sono le motivazioni date dalla commissione della Football Association che ha esaminato il caso del giovane portiere gallese: “In effetti, Hennessey ha mostrato un considerevole grado di ignoranza, si potrebbe anche dire deplorevole su qualsiasi cosa abbia a che fare con Hitler, il fascismo e il regime nazista. Per quanto possa essere deprecabile che qualcuno ignori una parte così importante della nostra storia e del nostro mondo, non possiamo escludere che si tratti del suo caso. Tutto ciò che possiamo dire (con il rischio di sembrare paternalistici) è che il signor Hennessey dovrebbe prendere conoscenza di eventi che continuano ad avere un grande significato per coloro che vivono in un paese libero“.

 
 

Tempo di Lettura: 2 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

Pallavolo: stilato il protocollo per il ritorno della Serie A

L’uomo che ha scritto l’inno della Champions League

Marcelo e altri campioni che hanno scelto un orologio Casio

Il film hard sui Mondiali di Cicciolina e Moana Pozzi

Il Ministro Spadafora e il pubblico negli stadi, ecco quando si ritornerà a tifare

Serie D, presunta combine tra Picerno e Bitonto

Loading...