Gigi Meroni

Quando un dribbling è più bello di un gol.

     

Luigi Meroni (Como, 24 febbraio 1943 – Torino, 15 ottobre 1967) è stato un calciatore italiano, centrocampista, un’ala offensiva con spiccate doti tecniche. Un numero 7 puro.

Morì a ventiquattro anni, poco dopo la fine di una partita tra il Torino, la squadra in cui giocava, e la Sampdoria, investito da un’auto mentre attraversava Corso Re Umberto a Torino insieme al suo grande amico e compagno di squadra Fabrizio Poletti. Ha disputato 145 partite in Serie A, realizzando 29 reti.

Il suo punto di forza era il dribbling imprevedibile con cui spiazzava i difensori avversari, arrivando spesso a tu per tu con il portiere.

 

Fonti: Wikipedia, Youtube

 

Ti potrebbe interessare

I 20 migliori gol di Roberto Baggio

Quella volta che Menotti non convocò Maradona in nazionale

Asier de la Iglesia, il primo professionista spagnolo con sclerosi multipla

La maglietta rossa: quella volta che l’italtennis sfidò Pinochet

Quella volta che la Yugoslavia applaudì Diego Maradona

Jack Harrison, un “English Man in New York”…