scommesse
 

Non c’è mai limite al peggio. Il cancro calcio-scomesse arriva persino in Malesia, dove un giocatore argentino avrebbe truccato alcune partite di calcio.

Alan Aciar è un calciatore argentino di 29 anni, ed è stato detenuto in Malesia sospettato di combinare partite con gli scommettitori. Ora dovrà affrontare la giustizia per chiarire la sua situazione.

Aciar ha iniziato la sua carriera nelle categorie minori con il Racing e il San Lorenzo.  Attualmente gioca nella MISC-MIFA della Premier League della Malesia.

Alan Aciar - calcio scommesse
Alan Aciar – Foto da El Ciudadano

 

L’accusa

L’accusa è nata dai risultati della squadra, che ha perso 6 delle ultime 8 partite, l’ultima addirittura per 7-2. Tutti gli altri coinvolti avrebbero ricevuto la somma di 6.000 dollari statunitensi in cambio della combine.

Il difensore centrale ha firmato un contratto nel gennaio di quest’anno con il suo nuovo club dopo aver indossato le maglie di Union Villa Krause e Desamparados de San Juan. Prima di sbarcare al MIFA, aveva anche fatto parte della Celebest e Persija Jakarta, squadre del campionato indonesiano.

Il media indiano Indosport avrebbe pubblicato la notizia che ha sconvolto l’India intera. Oltre l’argentino, sono stati arrestati il portiere Mohd Khairul Izzuwan Saari e il difensore Harivarman Suntharalingam, entrambe di nazionalità malese. I tre dovranno comparire davanti al tribunale nella città di Putrajaya.

Il capo della Commissione anti-corruzione malese, Datuk Azam Baki non ha esitato a pronunciarsi sulla questione: “Non si accetano minacce che potrebbero danneggiare la reputazione dello sport in Malesia. Continuiamo ad indagare i giocatori che sono stati arrestati e adotteremo le misure più appropriate.”

 

Fonte: El Ciudadano, Indosport

 
 

Ultime dalla Piazzetta

Una playlist di Spotify per gli amanti del videogame FIFA

NBA, Amir Johnson beccato col cellulare in panchina

Formula E, al GP di Roma le colonnine elettriche alimentate a gasolio!

La Roma vieta ai giocatori di scattare selfie con Drake

I dieci centrocampisti centrali migliori al mondo ancora in attività

Joao Felix, talento del Benfica, fu scartato dal Porto perché troppo “magro”