Milan-Cavese 82/83
 

Tempo di Lettura: 4 minuti

“Miracolo a San Siro…la CAVESE sconfigge il MILAN!”

Era la stagione 1982/1983 e la Cavese, squadra di Cava De’ Tirreni (cittadina in provincia di Salerno), allenata da Pietro Santin sfiorò la Serie A. Fu una delle stagioni più belle della storia del club campano e, oltre a sfiorare la promozione, realizzò una vera e propria impresa, fu l’unica squadra che in quella stagione riuscì a sconfiggere il Milan a San Siro.

Correva l’anno 1982, era il 7 novembre per la precisione, oltre 5 mila tifosi della Cavese erano presenti a Milano su un totale di 9.061 paganti da aggiungere ai circa 31mila abbonati. Quota 40mila in tutto.

Gli undici titolari di quella sera per la compagine campana furono: Paleari, Pidone, Bitetto, Gregorio, Guida, Guerini, Piangerelli, Cupini, PavoneDi MicheleTivelli e i due subentrati a partita in corso Bilardi e Puzone.

I rossoneri passarono in vantaggio con una presunta rete fantasma di Jordan, ma gli aquilotti ribaltarono il punteggio, vincendo per 2 a 1 grazie alle reti di Costante Tivelli e Bartolomeo Di Michele. Una vera e propria impresa, che valse alla squadra il titolo di “Real Cavese” e per tutti i tifosi quella divenne “La Partita”. I calciatori si trasformarono, improvvisamente, in eroi da osannare e tutti, nella ridente cittadina salernitana, ancora oggi portano nel cuore il ricordo indelebile di quel fantastico risultato…

Tivelli qualche anno fa, tramite Gianluca Di Marzio, parlò del ricordo di quel giorno: ”Meraviglioso. Dal limite dell’area, in diagonale, sotto l’incrocio dei pali. Fare gol alla Scala di Milano non è una cosa semplice, c’ero già riuscito due anni prima ma farlo davanti a più di 50.000 persone è indescrivibile. Sono stato anche fortunato, ho pescato il jolly

Come finì la stagione 82-83?

Finirono quella stagione a tre dalla zona promozione, dove con 45 punti si giocarono gli spareggi per l’ultimo posto disponibile per la Serie A, Como, Cremonese e Catania, con i siciliani che agguantano l’ambito traguardo.

La Cavese negli anno ’80 giocò ben tre stagione di fila in cadetteria, facendo bene solo in questa stagione, sesto posto in classifica finale. Il Milan, invece, era alla sua seconda annata in Serie B (dopo quella 1980-81, la prima in cui salirono al primo colpo) e, nonostante questa scottante sconfitta, riuscirono a raggiungere la Serie A insieme alla Lazio.

Le due stagioni in una categoria che non compete a club come il Milan, sono tutt’oggi oggetto di scherno soprattutto per i cugini interisti (“Mai stati in Serie B“).

 
 

Tempo di Lettura: 4 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

La più grande farsa della storia del calcio

Com’è nata la rovesciata?

I peggiori giocatori di sempre de La Liga spagnola

I 10 giocatori che hanno vinto Champions League e Copa Libertadores

La sceneggiata tra Vieri e Sacchi per andare alla Lazio: «Avevano già concordato tutto»

Chi è Massimiliano Sambugaro, il maestro di tecnica tra Ginga e social

Loading...

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *