dani-alves-psg

Neanche il tempo di andare via da Torino che Dani Alves già risulta decisivo al suo debutto per il Paris St Germain nella vittoria per 2-1 contro i campioni della Ligue 1, il Monaco, per il Trophee des Champions, nota ai più come SuperCoppa di Francia.

IL TABELLINO

Djibril Sidibe sigla il vantaggio per il Monaco, un inserimento perfetto su una dormita generale da parte della difesa parigina terminato da un delizioso tocco sotto per superare il portiere Alphonse Areola. Minuto 30. Nel secondo tempo, però, entra un PSG diverso, un Dani Alves diverso. Al minuto 51 si inventa una punizione magistrale che va a finire perfettamente nel “sette”. Galvanizzato dal gol (come ci abituati anche con la Juventus) il 34enne brasiliano, al minuto 63′ crossa al centro trovando Adrien Rabiot per il gol che stende il Monaco, dando il primo trofeo stagionale  ai vincitori della scorsa Coupe de France.

Leggi una storia di Coupe de FranceU.S. Jeanne d’Arc Carquefou

L’esterno brasiliano inizia da dove era rimasto: vincente e decisivo. Schierato, come spesso capitato a fine stagione scorsa con i bianconeri, nel tridente d’attacco per sorprendere con le due spiccate doti offensive le difese avversarie.

HIGHLIGHTS DI PSG-MONACO

Ti potrebbe interessare

Maradona si ripropone per la panchina della selección: “Lo farei gratis!”

A Bibione si svolgerà la Beach Volley Marathon

Di padre in figlio: le dinastie del calcio

Il calcio e il difetto dell’età

Russia 2018: tutti i record di questa edizione

Champions League: chi sono i giocatori applauditi dalle tifoserie avversarie?