arsenal
 

November Rain…

Novembre è ancora un mese nero per l’Arsenal. I Gunners hanno il peggior record dell’era Wenger nel mese di novembre: 1.59 punti a partita da quando il tecnico alsaziano è sulla panchina, cioè dal 1996.

Un record molto inferiore alla media di 2,18 punti che hanno nel mese di marzo .

Gli infortuni, soprattutto quello di Cazorla, hanno contribuito. Il bottino Premier ad ora è di cinque punti su nove (1,66 punti a partita) pareggi con Tottenham (1-1) e  Manchester United (1-1) e vittoria a Bournemouth (3-1 ).
Avrebbe potuto essere molto peggio se non fossero stati così prolifici sotto porta.

L’Arsenal ha segnato 10 gol in campionato a novembre – cinque in Premier League e cinque in Champions League – con solo 11 tiri!
“E ‘difficile analizzare a questo punto il perché, ma quel che è certo è che stiamo segnando più gol. Abbiamo segnato un sacco di gol, e questo è dovuto al nostro gioco.

Ci vogliono un sacco di rischi, e quindi è importante che approfittiamo delle possibilità”, ha detto Wenger a metà novembre.

L’Arsenal sembra aver cambiato pelle.

L’efficacia sotto porta presentata dai Gunners (20.59%) è la migliore dal 2008-09, da quando il database Opta ha cominciato a tenere conto di tali dati.

Solo Chelsea (18,95%), Liverpool (18.18%) e City (18.11) sembrano seguire il suo esempio.

Il calcio lezioso e corale ha sempre caratterizzato l’Arsenal, ed ora è completato da un gioco più diretto, in cui il contropiede sta guadagnando peso.

La prova è che i Gunners hanno un possesso del 57.03%, il terzo più basso mai registrato dal 2008-09.

Fonti: Twitter, Opta

 
 
 

Ultime dalla Piazzetta

Europeo U21: Rocco Hunt autore della canzone dell’evento “Benvenuti in Italy”

Mauro Zárate segna contro il club di cui è socio, espulso dal CdA

Il motivo per cui Maradona non era a Cannes per il suo docu-film

HECTOR CUPER: l’eterno secondo

La procura della Federcalcio è nel mirino della magistratura ordinaria

Perché l’arbitro ammonisce l’esultanza senza maglia?

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *