as roma
 

Il calcio è un gioco fatto di vincitori e vinti. Spesso, quando una squadra finisce sul lato dei perdenti, cerca alibi per magari nascondere i difetti e i limiti usciti fuori dalla sconfitta. Alcuni allenatori allora incolpano il tempo, il campo, l’atmosfera o persino le magliette – Sir Alex Ferguson o Jurgen Klopp per gli illustri, Mazzarri per i più rustici, ci riferiamo a loro.

Nonostante tutte le scuse plausibili, le squadre ed i loro giocatori sono solitamente gli unici responsabili di un risultato scarso. Ultimamente va di moda però dare la colpa ad un rapper canadese, Drake.

Probabilmente avrete già sentito parlare della “Maledizione di Drake”, ma nel caso non lo avessi fatto, ecco di cosa si tratta: ogni volta che Drake posa per una foto con una famosa star dello sport o anche quando indossa solo indossa la maglia di una squadra particolare, le cose finiscono male per loro.

È iniziato negli States, con la sconfitta dei Toronto Raptors e dell’Università del Kentucky. Poi ha infamamente posato con Conor McGregor e la maledizione si è così diffusa in tutto il mondo.

Più recentemente, un certo numero di squadre di calcio sono cadute vittima della “Maledizione di Drake”: Pierre-Emerick Aubameyang, Jadon Sancho e Sergio Aguero hanno tutti fatto delle foto con la star della musica prima che Arsenal, Dortmund e Manchester City perdessero di recente – ed è successo anche al PSG la scorso fine settimana, Lille-PSG è finita 5-1 .

Le cose sono andate così male, che l’account Twitter ufficiale in lingua inglese della Roma ha suggerito di vietare ai propri giocatori di fare foto con il famoso rapper: “Tutti i giocatori della Roma hanno divieto di scattare foto con Drake fino alla fine della stagione“.

Da allora il post è stato ritwittato dall’account italiano ufficiale della squadra capitolina e ha raccolto oltre 47.000 Mi piace, 17.000 nuovi retweet e 1000 risposte.

Il club di Serie A vorrebbe finire tra i primi quattro in questa stagione per confermare la partecipazione alla prossima Champions League, e cerca dunque di mantenere alla larga qualsiasi influenza negativa. Ma con la “Maledizione di Drake” in giro per l’Europa, i romanisti non sono completamente al sicuro.

 

Ultime dalla Piazzetta

Una playlist di Spotify per gli amanti del videogame FIFA

NBA, Amir Johnson beccato col cellulare in panchina

Formula E, al GP di Roma le colonnine elettriche alimentate a gasolio!

I dieci centrocampisti centrali migliori al mondo ancora in attività

Joao Felix, talento del Benfica, fu scartato dal Porto perché troppo “magro”

Tutti i luoghi in cui Cristiano Ronaldo ha fatto gol…