dichiarazione-rugby-gay-pride-londra
 

Il rugby non smette mai di stupirci…

Sabato 8 luglio si è tenuto il Gay Pride a Londra, e durante l’evento è successo qualcosa che è raro nel mondo dello sport. Fernando Ferreira è un rugbista dei Kings Cross Steelers RFC, squadra londinese nata solo nel 1995 e il suo nome si deve al fatto che la sua fondazione è avvenuta in un pub nei pressi della stazione “King’s Cross” e per mano di alcuni fans del Football americano tifosi dei Pittsburgh Steelers.

Secondo i tabloid d’oltremanica e la loro pagina wikipedia, sarebbe un club più che tollerante e non ha paura ad inserire nella propria rosa anche giocatori apertamente gay.

A testimonianza di ciò è il fatto, durante la giornata dell’orgoglio gay di Londra c’era tutta la rosa e hanno aiutato il proprio compagno di squadra a dichiarsi al suo lui, Greg Woodford.

 


I giocatori del Kings Cross Steelers RFC si sono posizionati per una touche (fallo laterale ndr) per sollevare Fernando, ma lui anziché farsi alzare dai compagni si dirige verso il partner, e tra le mani un anello al posto dell’ovale. Si è classicamente inginocchiato di fronte al futuro sposo e ha fatto la proposta.

Il compagno, Greg ha detto subito sì e il tutto è stato ripreso sulla pagina Facebook della squadra.

 

Ormai gli sportivi ci hanno abituato a colpi ad effetto di questo genere per chiedere la mano ai partner, ma che uno sportivo lo facesse ad un Gay Pride è una cosa più unica che rara. Di solito preferiscono i campi da gioco, ma le 26000 persone presenti a Londra per l’evento hanno apprezzato il gesto del rugbista.

 
 

Ultime dalla Piazzetta

Una playlist di Spotify per gli amanti del videogame FIFA

NBA, Amir Johnson beccato col cellulare in panchina

Formula E, al GP di Roma le colonnine elettriche alimentate a gasolio!

La Roma vieta ai giocatori di scattare selfie con Drake

I dieci centrocampisti centrali migliori al mondo ancora in attività

Joao Felix, talento del Benfica, fu scartato dal Porto perché troppo “magro”