Coronavirus-COVID-19
 

Tempo di Lettura: 2 minuti

La polizia provinciale della Navarra, regione a Nord della Spagna, ha avviato un’indagine per identificare le persone che hanno giocato una partita di calcio tra soggetti infetti da coronavirus e quelli non infetti nel quartiere di Mendillorri, a Pamplona, ​​lo scorso 20 luglio.

Gli agenti del gruppo investigativo sui crimini informatici della polizia provinciale indagano sull’origine della chiamata per determinare la responsabilità penale di un crimine contro la salute pubblica. In particolare, hanno concentrato la loro ricerca su persone che promuovono concentrazioni di infetti da Covid-19 attraverso i social network.

Il Ministero della Salute spagnolo ha confermato lo scorso sabato 40 positivi per Covid-19, 18 dei quali collegati a precedenti focolai e cinque da un nuovo focolaio proprio a Pamplona e nel nord della Navarra. Proprio il focus di Mendillorri, dove era stato giocato la partita, accumula già 51 casi, 15 dei quali nuovi. È un focolaio legato alla vita notturna e con un’incidenza molto focalizzata sui giovani.

Il Dipartimento della Salute ha fatto appello alla responsabilità dei cittadini, in particolare ai giovani coinvolti nei casi degli ultimi giorni e alle loro famiglie per la loro cooperazione e per mantenere le necessarie misure di isolamento “per solidarietà e buon senso“.

 
 

Tempo di Lettura: 2 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

Marcelo e altri campioni che hanno scelto un orologio Casio

Il film hard sui Mondiali di Cicciolina e Moana Pozzi

Il Ministro Spadafora e il pubblico negli stadi, ecco quando si ritornerà a tifare

Serie D, presunta combine tra Picerno e Bitonto

NFL: il nuovo rivoluzionario casco anti-covid

Guida rapida all’uso del rullo massaggiante: benefici e rischi

Loading...