LaLiga
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

Scossone nel mondo del calcio in Spagna. Nella giornata odierna sono stati posti in arresto calciatori militanti in Liga e Segunda con l’accusa di far parte di un’organizzazione criminale che trucca gli incontri creando guadagni dalle scommesse sportive. Otto in totale, di cui sei calciatori e due dirigenti.

Fonti di polizia spagnole hanno informato che l’operazione, nata da una segnalazione del maggio 2018 dello stesso ente del massimo campionato calcistico spagnolo (LaLiga), è ancora in atto e che potrebbero esserci ulteriori sviluppi ed arresti.

© reddit.com

Secondo quanto riportato da Servimedia, a capo dell’organizzazione ci sarebbe un’ex Real Madrid, Raul Bravo, che sarebbe finito in manette insieme a Borja Fernandez del Valladolid, l’ex giocatore Carlos Aranda, Samuel Saiz Alonso del Getafe e Íñigo López Montaña del Deportivo La Coruña. 

Ad essere arrestati sono stati anche Agustín Lasaosa e Juan Carlos Galindo Lanuza, rispettivamente presidente e responsabile dello staff medico dell’Huesca. I capi d’accusa sarebbero: appartenenza a un’organizzazione criminale, corruzione tra privati ​​e riciclaggio di denaro.

L’avvocato dell’Huesca, Pedro Camarero, ha dato spiegazioni ad EFE, agenzia di stampa spagnola, nella sede del club: “C’è segretezza degli atti. La decisione degli arresti è stata presa dalla Corte numero 5 di Huesca e dobbiamo sottostare alle direttive del tribunale, dopodiché la commissione giudiziaria verrà a fare un controllo. Dal parte del club non c’è alcuna preoccupazione e restiamo a disposizione di ciò che ci ci verrà richiesto dal tribunale. Per il momento, non conosciamo lo sviluppo di ciò che accadrà. Non siamo stati in grado di parlare con il presidente. Il più presto possibile, darà le spiegazioni necessarie“.

 
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

Pallavolo: stilato il protocollo per il ritorno della Serie A

L’uomo che ha scritto l’inno della Champions League

Marcelo e altri campioni che hanno scelto un orologio Casio

Il film hard sui Mondiali di Cicciolina e Moana Pozzi

Il Ministro Spadafora e il pubblico negli stadi, ecco quando si ritornerà a tifare

Serie D, presunta combine tra Picerno e Bitonto

Loading...

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *