pallone calcio
 

Ecco il motivo per cui tutti vogliono Lukaku!

Poco prima del Derby di Merseyside nell’aprile di quest’anno, Romelu Lukaku e Jamie Carragher hanno tenuto una brillante sessione di allenamento uno contro uno per spiegare agli spettatori di Sky Sport Inghilterra “l’arte del calciare”.

Lukaku ha sfidato l’ex giocatore del Liverpool per mostrargli come difendere la palla dagli avversari. Il 24enne ha spiegato passo a passo come difendere la palla per poi fare gol.

Due settimane dopo la sua lezione con Carragher, l’ormai ex attaccante dell’Everton ha messo in pratica in una partita di Premier League quello che aveva provato sul campo d’allenamento, usando la stessa tecnica per dare il gol della tranquillità per il 3-1 finale contro il Burnley.

L’attaccante ha inoltre spiegato come l’arrivo di Thierry Henry nell’entourage del nuovo allenatore della Nazionale belga, Roberto Martínez, lo abbia aiutato ad affinare la sua tecnica.

Lukaku nel frattempo ha impressionato molto in Inghilterra ( 25 gol nell’ultima stagione e 85 da quando gioca in Premier League) e negli ultimi mesi ha attirato l’interesse sia del Manchester United che del Chelsea.

Solo qualche giorno fa è stato poi ufficializzato l’acquisto di Romelu Lukaku da parte dei Red Devils per poi essere presentato via social anche da Paul Pogba, suo nuovo compagno di squadra.

All’Everton vanno 75 milioni di sterline, più altri 15 di bonus (85+17 in euro), mentre l’attaccante belga ha firmato un quinquennale (fino al 2022) con opzione per un’ulteriore stagione, dove, secondo i tabloid inglesi, guadagnerà circa 200.000 £ alla settimana.

 

Ultime dalla Piazzetta

Chi sono i giocatori che hanno giocato più partite in Serie A?

Un bambino ha rivelato cosa fa Leo Messi durante l’inno argentino

Denunciato il sosia di Messi: ha adescato 23 donne con l’inganno

Didier Drogba votato come il miglior calciatore africano di sempre…

Una Ferrari è la prima “opera d’arte” su ruote…

Inter, tifosi in crescita dentro e fuori dall’Italia

Loading...

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *