Eden Hazard

Oltremanica il modo di vivere ed intendere il calcio è viscerale, e i tifosi molto spesso tartassano i loro beniamini per il loro rendimento in campo a prescindere dal vero impegno che mettono a disposizione dell’allenatore e della squadra. É ciò che sta capitando al campione belga del Chelsea Eden Hazard, oggetto di mille critiche per le sue performance non all’altezza.

Ma Hazard sta davvero rendendo poco questa volta?

I Blues hanno vinto solo tre delle undici partite di Premier League dal primo turno del 2018, con l’allenatore Antonio Conte sotto la ghigliottina mediatica ed anche Hazard, l’uomo delle stelle, sotto esame.

Il belga non ha segnato o fornito assist in nessuna delle sue ultime sei presenze, con il Chelsea che ha registrato una sola vittoria, quella per 2-1 sul Crystal Palace a marzo.

Tifo e media si sono subito fiondati a fare paragoni con il suo calo di forma nella stagione 2015/16, quando la seconda chance di José Mourinho sulla panchina del Chelsea era vicina alla fine ed Eden sembrava non essere in grado di replicare le sue prestazioni che l’anno precedente lo avevano portato alla vittoria del PFA – Player of the Year.

Le Statistiche 2018 di Eden Hazard

Nel pareggio contro il West Ham, il funambolo belga è stato in realtà uno dei migliori della sua squadra. È stato sfortunato a non segnare almeno uno dei suoi cinque tentativi in porta, ed ha anche creato tre occasioni non sfruttate dai compagni di squadra.

In Premier League, il 27enne sta completando molti passaggi, va a tiro ed entra nelle aree avversarie all’incirca allo stesso ritmo della prima parte della stagione, dove sembra essere stato più determinante.
Nonostante il suo recente periodo di “siccità”, in realtà sta creando più occasioni per ogni 90 minuti e sta convertendo di più i suoi tentativi in porta.

Le prestazioni di Hazard nei recenti incontri del Chelsea con le sei TOP della Premier sono sotto gli occhi di tutti, apparte contro Tottenham e Manchester City.

Contro la prima è stato messo in ombra solo da Dele Alli nella sconfitta per 3-1, ma non è comunque mancata la voglia, infatti Hazard ha creato il triplo delle occasione di qualsiasi altro giocatore sul campo (sei) e ha anche completato più del doppio di dribbling (cinque).

Mentre cii sono stati motivi per difenderlo nella sconfitta per 1-0 contro il Manchester City, dato che è stato schierato fuori ruolo e ha avuto il compito ingrato di giocare da solo in avanti quando il Chelsea si è praticamente schierato tutto in difesa.

Quando esci dal campo hai l’impressione di aver corso, ma non hai giocato a calcio[…] Peccato: avremmo potuto giocare per tre ore, e io [ancora] non avrei toccato la palla“, avrebbe detto in seguito.


I suoi gol potrebbero essere diminuiti di recente, ma vale la pena notare che ne ha bisogno di soli altri tre per eguagliare il totale più alto della sua carriera al Chelsea (19).

Ti potrebbe interessare

Legge di Bilancio 2019: come cambiano il CONI e la Serie A

Maradona spiega perché Mourinho è migliore di Guardiola…

Perché praticare arti marziali, o sport da combattimento in generale, fa bene?

Perché le tifoserie di Napoli e Genoa sono gemellate?

Dietrofront di Mayweather, non combatterà in MMA il 31 Dicembre

Floyd Mayweather combatterà in MMA… in Giappone!