ligue 1
 

Cinque anni fa era promozione in Ligue 1, oggi Mbappè, Glik e Falcao trascinano i monegaschi allo Scudetto

Un digiuno lungo 17 anni. Tanti ne sono passati dall’ultima volta che il Monaco aveva trionfato in Ligue 1, la massima serie francese. Un trionfo targato Mbappè, giovanissimo talento transalpino, che ha timbrato con un gol dei suoi (partenza sul filo del fuorigioco) il match contro il S.Etienne dando il via all’ultima, decisiva vittoria della squadra monegasca.

Era dal 2000 che il titolo francese mancava da queste parti ed è quindi superfluo quantificare l’entusiasmo che regna: è ai massimi livelli. Del resto anche la stagione della squadra di Jardim è da incorniciare perchè nel computo va messa anche la semifinale di Champions League contro la Juventus (conquistata dopo aver eliminato squadre come Tottenham, Manchester City e Borussia Dortmund), anche se non andata a buon fine. Un’annata sportiva da incorniciare anche per i grandi numeri: ha segnato 155 gol in tutte le competizioni, addirittura 104 in campionato, più del doppio di quanti ne realizzò il Paris Saint Germain lo scorso anno. Team imbattuto nell’anno 2017 ed è andato a segno nelle ultime 31 partite di campionato, nuovo record in una sola stagione.

Una stagione vissuta al top grazie a protagonisti ritrovati come Falcao, che dopo un paio d’annate sotto tono, ha ripreso a giocare al meglio delle sue possibilità, ed a talenti sbocciati, come il già citato Mbappè, appena diciannovenne (è un classe 1998). Ma è stata la rosa nel suo complesso a far si che il Principato ritrovasse la riconoscenza più alta del calcio francese: dal portiere Subasic, al centrale Glik, al centrocampista Bakayoko, numeri da urlo e tecnica sopraffina anche se qualche volta si distrae…

Una stagione nel corso della quale la squadra ha offerto un gioco fluido e frizzante, celebrato l’altra sera da un Louis II tutto esaurito, in estasi completa. E pensare che solo cinque anni fa, stagione 2011-2012, il Monaco si trovava addirittura in Ligue II (la serie B francese) e dove conquistò una salvezza complicata da un certo…Claudio Ranieri che finì all’ottavo posto.

Da lì tutto è partito con la promozione l’anno successivo e poi il secondo posto da matricola in Ligue nel 2013-2014. L’anno successivo ancora grande stagione, ma finisce terzo e questo accadrà anche nella stagione 2015-2016. Quest’anno il trionfo che nel Principato ricorderanno certamente a lungo.

 

Ultime dalla Piazzetta

Chi sono i giocatori che hanno giocato più partite in Serie A?

Un bambino ha rivelato cosa fa Leo Messi durante l’inno argentino

Michael Jordan alla conquista del… calcio!

Universiadi 2019: tutto pronto allo Stadio San Paolo

Denunciato il sosia di Messi: ha adescato 23 donne con l’inganno

Didier Drogba votato come il miglior calciatore africano di sempre…

Loading...

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *