mourinho

Mou carico per l’Etihad

Jose Mourinho sa che i tempi sono cambiati dai due recenti scontri all’Etihad, in febbraio, ma rimane positivo: ‘Possiamo ripetere la vittoria abbiamo raggiunto nella scorsa stagione.’

Parlando ai media in una trafficata sala conferenze, il ct ha illustrato il suo pensiero in vista del match di Domenica contro i campioni in carica della Premier League: ‘E’ una partita in più, altri tre punti ‘, ha detto Mourinho. ‘Ovviamente quando le partite sono tra i contendenti al titolo ogni punto fa la differenza’.

‘Lo scorso fine settimana, l’Arsenal e il City hanno ottenuto un punto ciascuno, nessuno ne ha ottenuti tre. Queste partite alla fine possono essere importanti, ma se si analizza con un semplice punto di vista pragmatico è uno gioco, tre punti, non di più.’

‘Per il titolo non c’è solo il City, ci sono altre squadre in corsa. Altri club hanno esattamente la stessa ambizione come Chelsea e City.’

‘La scorsa stagione abbiamo avuto l’esperienza e sappiamo cosa vuol dire vincere lì e perdere lì.’

‘L’ho fatto io stesso per cercare di individuare le differenze tra i due per aiutarci a capire perché eravamo così forti nella prima partita e un po’ meno nella seconda.’

‘Ma la scorsa stagione è passata e le statistiche appartengono alla storia, non al futuro. Quello che è successo l’anno scorso non ha alcuna relazione con questa stagione. Possiamo andare lì e vincere come abbiamo fatto la scorsa stagione? Ovviamente possiamo. Ma possiamo anche perdere.’

‘Noi li rispettiamo totalmente perché meritano tale rispetto. Allo stesso tempo, crediamo in noi stessi e vogliamo vincere ‘.

Al ct portoghese è stato comprensibilmente chiesto di fornire un aggiornamento sullo stato fisico della  sua squadra, dopo aver parlato della partita di Mercoledì e sulla gestione di Diego Costa al momento.

‘Ognuno è pronto per giocare. Diego non è nelle migliori condizioni, non giocherà contro il Bolton, ma dovrebbe esserci contro l’Aston Villa. Vediamo l’evoluzione del suo stato.

‘Il dipartimento medico sta facendo di tutto, il giocatore è fantastico nel tentativo di giocare e di essere a disposizione per la squadra. Dobbiamo cercare di proteggerlo fino a quando non sarà completamente in forma ‘.

Vincendo Domenica, Mourinho eguaglierebbe Dave Sexton (164 vittorie come tecnico del Chelsea), la seconda cifra più alta nella storia del club dietro Dave Calderhead.  Sulla questione il tecnico aggiuge: ‘Voglio vincere questa partita per non fare 164 vittorie, ma a vincere tre punti. I numeri non sono altro che storia. Sono totalmente concentrato su tre punti e la Premier League nel 2015, piuttosto che la storia e un certo numero di vittorie ‘.

Fino ad ora, i Blues hanno segnato 15 goal (in soli 4 match di Premier) e ne hanno presi pochi (solo6) – ‘La situazione ideale è quella di segnare un sacco e non concedere; dobbiamo inseguire quella perfezione. Al momento siamo contenti perché abbiamo avuto quattro partite della Premier League e quattro vittorie.

‘In Champions League non era un risultato che volevamo, ma non è un risultato da farci impaurire. Siamo soddisfatti di quello che stiamo facendo. Abbiamo un buon equilibrio e una buona squadra. Siamo ancora a settembre e sappiamo di avere un lungo periodo avanti, così dobbiamo cercare di migliorare ogni giorno ‘.

Infine, il manager è stato chiesto di commentare le ultime notizie del giorno, quella sul Wembley che ospiterà le semifinali e la finale di Euro 2020.

‘E’ fantastico ‘, ha sorriso. ‘Deve essere un Europeo speciale, dato che giocheranno in così tanti paesi, e il fatto che termini a Londra e Wembley, è una notizia fantastica. Mi piacerebbe essere lì come tifoso, non come un manager! ‘

Ti potrebbe interessare

Il calcio e il difetto dell’età

Russia 2018: tutti i record di questa edizione

Champions League: chi sono i giocatori applauditi dalle tifoserie avversarie?

Chi sono i migliori giocatori di sempre ai Mondiali?

Justin Kluivert è vicino alla Roma

Tyson Fury tornerà sul ring dopo lo stop per doping…