Nike-abbandona-ufficialmente-Amazon
 

Nike venderà i prodotti sui propri canali

Clamoroso colpo di scena quello avvenuto negli ultimi giorni, Nike ha ufficialmente detto addio ad Amazon dopo una fruttuosa collaborazione. Il colosso statunitense di abbigliamento sportivo ha deciso di non vendere più i propri prodotti sul popolare sito e-commerce, perché ha tutta l’intenzione di concentrarsi solamente sulla vendita diretta sui propri canali, anche se proseguirà a cercare collaborazioni con altri venditori e altre piattaforme disponibili sul web.

Una mera questione economica? Il colosso di Bezos probabilmente non fa sconti neanche ai più grandi.

Nike nel 2017 aveva stretto un accordo con Amazon, ed anche prima del 2017, aveva già deciso di star fuori dal big dell’e-commerce, cercando di puntare tutte le proprie risorse sulla vendita tramite i propri negozi o il sito ufficiale.

In linea con l’attenzione posta da Nike alle esperienze di acquisto attraverso una relazione più diretta e e personale, abbiamo deciso di terminare il progetto pilota con Amazon Retail”, ha voluto spiegare nel dettaglio un portavoce alla Cnbc in una dichiarazione fatta attraverso mail. “Continueremo a investire in accordi forti e distintivi con altri rivenditori e piattaforme al pieno servizio dei nostri clienti in tutto il mondo”.

Un brutto colpo per Amazon che tanti sforzi aveva profuso in passato per attirare i grandi marchi nel suo negozio virtuale.

 
 
 

Ultime dalla Piazzetta

Duncan Hamilton, l’uomo che vinse Le Mans da ubriaco

Cosa sono le Sure Bet e come funzionano?

Quali sono le squadre di calcio che hanno vinto tutto?

“El capitán de Nápoles”, il documentario su Maradona di un giornalista argentino

Bonus Sport, erogazioni per la ristrutturazione degli impianti sportivi

Il Bilancio dell’Inter 2018-19 risulta in perdita nonostante i ricavi della Champions League

Loading...