Nazionale Italiana
 
Giampiero Ventura
foto dal web

Vincere e sperare che la Spagna… E’ questo il doppio obiettivo di stasera della Nazionale di Giampiero Ventura, smanioso di portare gli azzurri direttamente in Russia senza passare per le forche caudine degli spareggi tra seconde.

Stasera gli azzurri si giocano una gran bella fetta di qualificazione, in primis perchè la recente Albania con Gianni De Biasi in panchina ha acquisito quelle certezze che in passato neppure sognava e poi perchè molti calciatori albanesi ormai giocano nei tornei di tutta Europa ed hanno acquisito un bagaglio tecnico e di esperienza notevole.

L’Italia però è sempre l’Italia, ma dovrà comunque dimostrarlo al ‘Renzo Barbera’ di Palermo, che avrà dalla sua sicuramente l’amore necessario per  Buffon e soci, pronti a regalarci altri tre punti fondamentali nella corsa Mundial.

Un 4-2-4 arrembante…

Ventura è pronto ad esibire il suo marchio di fabbrica, ovvero quel 4-2-4 che già in passato, nella sua lunga e positiva carriera, ha messo in atto, sia nel Bari che, più recentemente, nel Toro.

In porta ovviamente Buffon, mentre i quattro che agiranno davanti al numero uno saranno, da destra a sinistra, Zappacosta, Barzagli, Bonucci (dovrebbe farcela) e De Sciglio.

In mediana piedi buoni e fosforo con Verratti e De Rossi, mentre in avanti, anche qui da destra a sinistra, Candreva, Immobile, Belotti e Insigne.

De Biasi invece dovrebbe rispondere con il collaudato 4-5-1.

Tra i pali Hohxa, mentre i quattro defender saranno Hysaj, Mavraj, Veseli e Agolli; la corposa mediana vedrà disimpegnarsi  i vari Roshi, Lila, Xhala, Memushaj e Lenjani. Unica punta invece Balaj, ma non è escluso l’utilizzo di Cikalleshi.

Come dicevamo in apertura però vincere non darebbe soddisfazione piena.

In contemporanea (ore 20,45) a El Molinon in Spagna le furie rosse, appaiate in vetta al mini girone con l’Italia ma con una miglior differenza reti, se la vedranno con Israele che ha giocato quattro partite e vanta nove punti in graduatoria, appena uno in meno. Avversario da non sottovalutare dunque, anche se il pronostico da la Spagna vincente a 1,05 e Israele vincente a 22…

Sperar non nuoce però, la Spagna ha perso un po’ di smalto, non è più la schiacciasassi di appena qualche anno fa, speriamo…

 

 

Ti potrebbe interessare

I dieci migliori portieri di calcio di sempre

Alessandro Del Piero diventa presidente di un club di calcio di LA

Rugby, l’italdonne conquista il secondo posto al Sei Nazioni

Matrimonio rock per Sergio Ramos e Pilar Rubio: AC/DC o Aerosmith?

Ritornano “Holly e Benji”, da marzo saranno su Netflix

Conor McGregor crede di essere il moderno “Bruce Lee”