EA Sports Fifa
 

Tempo di Lettura: 4 minuti

Un giocatore professionista di FIFA si è ritirato dopo essere stato squalificato per una “battuta sulla mamma” che aveva fatto in streaming.

Harry Hesketh, che ha 700.000 abbonati su YouTube, ha giocato contro il sensazionale 14enne Anders Vejrgang durante una partita FUT Champions in diretta su Twitch a dicembre e ha fatto riferimento alla madre del giovane quando ha detto: “Le sue dita potrebbero essere veloci, ma i miei sono più lunghi.

Ma ritenendo che le sue azioni fossero inadeguate, EA lo ha bandito per le qualificazioni regionali FGS Europe il 6 febbraio.

La violazione è stata: “Pubblicare, postare, caricare o distribuire contenuti o organizzare / partecipare a qualsiasi attività, gruppo o gilda che EA (agendo in modo ragionevole e oggettivo) ritiene inappropriati, offensivi, odiosi, molesti, profani, diffamatori, minacciosi, osceni , sessualmente esplicito, in violazione della privacy, invasivo della privacy, volgare, offensivo, indecente o illegale.

Questo ban da parte di EA Sports ha spinto Harry a ritirarsi completamente dagli eSport. Credendo che la punizione abbia evidenziato i doppi standard di EA, il 25enne ha caricato un video in cui ha spiegato che ha finito di giocare professionalmente a FIFA.

L’ex giocatore dell’Hashtag United ha detto: “EA ha il potere di bannarti per qualsiasi cosa. Possono fare quello che vogliono, quando vogliono. Non c’è difesa. […] Mi è stata inflitta la stessa severità del divieto per una battuta su una mamma come si trattasse di razzismo. Questo è un dato di fatto. Se questo è il precedente che si sta creando per i giocatori professionisti, nelle prossime 24 ore, potrei ottenere che ogni singolo persona che ha mai gareggiato in FIFA sulla scena mondiale possa essere bandita.”

Poi ha continuato: “Nessun odio nei confronti di Anders. L’ho già detto e lo dirò di nuovo. Per favore, non fatelo. Una rivelazione mi è arrivata dopo lo streaming. [EA] è andato da Anders e gli ha detto ‘vuoi indagare su questa roba che è accaduta in streaming ‘e ha detto di no, perché non è successo niente. […] La cosa con EA che mi scoraggia un po’ sono le relazioni personali. Vado d’accordo con tutti quelli che ho incontrato. Non ho vendette personali contro chiunque abbia giocato. Non so cosa sia andato storto, ma qualcosa è stata sbagliata.

Annuncio il mio ritiro dagli eventi competitivi EA, con effetto immediato.” ha chiosato l’ormai ex e-gamer professionista.

 
 

Tempo di Lettura: 4 minuti

 

Leggi Anche

EA FIFA Leaks: secondo dei documenti potrebbe essere truccato…

EA SPORTS FIFA: tutte le copertine dal 1994 ad oggi

Loading...