balotelli

LONDRA – Al superMario (ex? ndr) nazionale gli avrà fatto bene la mancata convocazione del neo ct azzurro Antonio Conte, e nonostante gli sia mancato il gol gioca una bella partita: corre, sgomita e non reagisce ai falli. Gli è davvero mancato solo il gol. Rinnovato? Chissà…

 

 

Il suo Liverpool vince e convince, dopo la disfatta della Monday Night della settimana scorsa contro il City, vincendo per 3-0 (Sterling – Gerrard – Alberto Moreno) in casa del Tottenham, che gioca bene il primo tempo ( forte delle vittorie nei due turni precedenti ndr), scemando poi nel secondo tempo e incassando la rete del KO di A. Moreno che evidenzia gravissime lacune nella fase difensiva degli Spurs.

 

Stessa sorte tocca allo sfortunato Everton di Samuel Eto’o, che nulla può contro Sir Mourinho e il suo nuovo leader d’attacco Diego Costa, che espugnano Goodison Park con un risultato tennistico (3-6) che fa pensare a una partita vinta con facilità dai Blues, cosa tutt’altro che vera.

Apre le danze il brasiliano naturalizzato spagnolo dopo soli 36 secondi, due minuti dopo raddoppia Ivanovic. Tutto facile per lo SpecialOne, poi allo scadere del primo tempo il belga Kevin Mirallas accorcia le distanze, 1-2 e tutti a riposo. Il secondo tempo è tutto un rincorrersi, fino al 3-4, poi gli undici del portoghese dilagano, ed è sempre Diego Costa a mettere il punto esclamativo. 3-6 e primato in classifica.

Da segnalare lo Swansea, secondi solo ai londinesi di Abramovich, che prima vincono 2-1 all’Old Trafford, poi Burnley e West Bromwich.

Tonfo totale per i Red Devils del neo ct Van Gaal che racimolano a mala pena due punticini nelle prime tre giornate, l’olandese parla di un progetto “che va affrontato per step”, ma dopo tre scalini sembra non siano riusciti a salire neanche il primo.       Tonfetto, invece, in casa del City che perde di misura contro lo Stoke con gol del senegalese Diouf.

Insomma una Premier League iniziata col botto, chissà non riservi tante sorprese.

 

Ti potrebbe interessare

Cliftonville, testa bassa durante l’inno inglese in finale di Coppa Irlandese

Barcellona: le 8 sconfitte scottanti al Camp Nou

Zola e le gare di punizioni con Maradona a Napoli…

Champions League: qual è la squadra con più finali?

Due club e una nazionale vogliono Maradona in panchina…

McGregor-Mayweather rematch nell’ottagono, con regole ad hoc…