maradona

Il Fujairah FC prima esonera Maradona, poi fa dietro-front

Dopo che la proprietà del Fujairah FC, squadra degli Emirati Arabi Uniti, hanno cercato di estendere il legame con Diego Maradona per un altro anno, dall’entourage del Pibe de Oro hanno riferito che sono arrivate tre offerte sulla scrivania per averlo come nuovo C.T., due a livello di club e un’altra da una selezione.

La situazione attuale è questa: Diego continua a vivere a Dubai, accompagnato da due dei suoi figli  (Diego junior e Jana), e sta analizzando il suo futuro dopo aver perso la promozione nella Prima Divisione degli Emirati Arabi Uniti, per una papera del portiere.

© www.khaleejtimes.com

Subito dopo il pareggio che ha portato la squadra di Maradona a giocarsi il ripescaggio, lo sceicco e “el Diez” hanno trovato un accordo: Maradona lascia la panchina del Fujairah. Tuttavia, lo sceicco ha poi fatto un passo indietro e ha richiamato di nuovo Diego per estendere il contratto e condurre la squadra nel ripescaggio.

Anche il club ha annunciato, tramite social network, la continuità di Maradona, ma è stato Matias Morla, avvocato dell’ex Boca e Napoli, che ha negato tutto.

Il contratto di Diego è valida fino al 31 maggio. Da questo, quello che non è stato capito è la difficoltà dei dirigenti del Fujairah nel risolvere la partenza di Diego, ho capito che è stato un momento di nervosismo, ma a volte queste decisioni a caldo hanno le loro conseguenze“, ha sostenuto.

Quali club vogliono Maradona?

Le conseguenze di cui parla Morla sono le offerte che sono arrivate a Maradona per continuare la sua carriera di allenatore: “Una viene dalla nazionale del Kuwait, un’altra da una squadra araba e una terza da un club in Turchia“, ha detto l’agente.

Di fronte a questo panorama, ha deciso di chiedere al Fujairah che adeguino il salario a quello delle offerte ricevute, così che Maradona possa continuare a vivere a Dubai.

Oggi le offerte superano di gran lunga quello che riceveva al Fujairah, quindi loro, se vogliono Diego, dovranno aumentare la loro offerta“, ha concluso Morla.

Maradona è rimasto molto amareggiato per quello che è successo nello spogliatoio dopo il fatidico pareggio, ma anche per la frustrazione per non essere salito di categoria.

Aveva preso molto a cuore il progetto, a tal punto da incaricarsi della creazione della squadra da zero, lo ha preso come suo ed è riuscito persino a far ottenere fama al club oltre i confini degli Emirati Arabi.

A causa del livello di impegno che aveva preso, non aveva neanche partecipato al matrimonio di sua figlia per non perdere un match decisivo. El Pibe, probabilmente, si aspettava un’altra considerazione da parte del club e dei dirigenti arabi.

Ora però gli tocca analizzare le offerte arrivate, ma dove allenerà Maradona l’anno prossimo?

Ti potrebbe interessare

Tyson Fury tornerà sul ring dopo lo stop per doping…

Asier de la Iglesia, il primo professionista spagnolo con sclerosi multipla

Cliftonville, testa bassa durante l’inno inglese in finale di Coppa Irlandese

Barcellona: le 8 sconfitte scottanti al Camp Nou

Zola e le gare di punizioni con Maradona a Napoli…

Champions League: qual è la squadra con più finali?