logo nazionale inglese calcio
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

Owen Capello
© Marca.com

Michael Owen ha parlato qualche giorno fa al Mirror, in occasione della presentazione del suo nuovo libro “La mia vita, il mio tempo” e ha dedicato alcune dichiarazioni pesanti ad un suo ex allenatore, Fabio Capello.

Ha messo fine alla mia carriera in Inghilterra, ma non è questo il motivo per cui penso sia spazzatura. Quando riunì la squadra per il suo primo allenamento, la prima cosa che notammo è che era molto severo in materia di cibo e la seconda cosa che non sapevo come pronunciare una parola in inglese. Ci guardammo tutti l’un l’altro. Pensai: ‘Come ci guiderà questo tizio?’ Guardando indietro, non ho idea di come abbia fatto la FA a nominare qualcuno che non sapeva parlare Inglese“, ricorda Owen.

Sulla sua situazione personale, Owen ha ricordato uno degli episodi che gli era accaduto subito dopo la nomina di Capello, che lo lasciò in panchina ed entrò a 10-15 minuti dalla fine. “La stampa mi chiedeva dappertutto se mi avessero spiegato perché e cosa mi avevano detto. Si resero conto che non ero felice. Dissi loro che non aveva detto nulla perché non sapeva parlare inglese. Ero di pessimo umore.“.

L’ex internazionale inglese afferma anche che “probabilmente non è una coincidenza che Capello non mi abbia scelto di nuovo“, afferma. “Ho sentito che Capello credeva di dover cambiare qualcosa come allenatore e che quel qualcosa fosse Michael Owen“, afferma l’ex Real Madrid e Manchester United. “Quando guardo indietro provo molto risentimento“, dice.

Non solo ha interrotto una carriera internazionale che mi ero guadagnato duramente, ma è diventato anche uno dei tecnici meno efficaci nella storia dell’Inghilterra. Era spazzatura. Per me Fabio Capello ha causato danni stratosferici alla mia carriera e al calcio inglese in generale ed è stato generosamente pagato per questo “, ha chiosato duramente l’ex attaccante inglese.

 
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

Un giocatore su 3 ammette che perdere a FIFA gli rovina la giornata

La World Rugby rivede le linee guida sui Transgender: “la sicurezza e l’equità non possono attualmente essere garantite per le donne”

I numeri di Pjanic della scorsa partita di Champions

LND: concessione streaming sui social delle squadre per campionati Femminili e Regionali

Pallavolo: stilato il protocollo per il ritorno della Serie A

L’uomo che ha scritto l’inno della Champions League

Loading...