Serie A

Giornata 26

Gran bella giornata quella che si apre oggi con Napoli-Atalanta, per chiudersi lunedì con Fiorentina-Torino.

Tante sfide interessanti e due big-match assoluti. Il primo è proprio quello d’apertura con il San Paolo che diventa teatro di una gara d’alta quota inattesa alla vigilia della stagione.

L’Atalanta del Gasp è avversario che i partenopei non possono sottovalutare, perchè gli orobici se la giocano per tutti e 90′ e dunque per Insigne e soci non basteranno i classici 15-20 minuti per avere la meglio sull’avversario.

Il sabato calcistico si chiude con un anticipo dall’esito scontato: la Juventus che ospita l’Empoli non fa prevedere buone cose per i toscani, che però offrono scampoli di bel gioco e vivono una situazione di classifica piuttosto tranquilla.

Bianconeri al top, entusiasti per come è andato il primo round di Champions, anche se un po’ di agitazione non manca (vedi lo scontro Allegri-Bonucci) e le voci della possibile partenza del tecnico.

Il piatto prelibato però lo offre la domenica con quell’Inter-Roma che appena qualche anno fa era la sfida scudetto per eccellenza.

I nerazzurri sembrano aver intrapreso con Pioli la strada giusta, hanno scalato posizioni in classifica, la media punti dell’ultimo periodo è da scudetto e la sfida alla Roma rappresenta una sorta di esame di laurea.

I giallorossi dal canto loro sanno che non possono fermarsi, la qualificazione scontata in Europa League (seppur con sconfitta) non ha regalato chissà cosa dal punto di vista emotivo, ben di più, all’ambiente, ha conferito la notizia che lo stadio si farà.

Una bella novità questa non solo per la Roma, ma per tutto il movimento calcistico nazionale, un altro esempio da seguire, un motivo di crescita per lo sport di riferimento italico.

Avversari di rilievo per la Lazio, che ospita l’Udinese, e per il Milan, che fa visita al Sassuolo, una delle compagini più in palla del momento.

Le tre indiziate alla retrocessione, Palermo, Crotone e Pescara, hanno scontri che sulla carta possono provare a far loro; la curiosità maggiore è ovviamente per il Pescara di Zeman che domenica ha dato spettacolo: concederà il bis in casa del Chievo?

La giornata troverà il suo capolinea al ‘Franchi’ con Fiorentina-Torino (lunedì), gara tra due deluse nella corsa all’Europa.

I viola arrivano a questo appuntamento anche frastornati dalla batosta casalinga che ha troncato il cammino in Europa League, il Toro dal canto suo vive il suo peggior momento stagionale: senza difesa e con tanti dubbi e tanti voci che circolano a destabilizzare un ambiente che appena un paio di mesi fa sognava il grande salto di qualità.

 

Ti potrebbe interessare

I vincitori dei guanti d’oro ai Mondiali: dal 1930 ad oggi

Dramma in Argentina: ucciso il portiere Facundo Espíndola

Maradona si ripropone per la panchina della selección: “Lo farei gratis!”

A Bibione si svolgerà la Beach Volley Marathon

Di padre in figlio: le dinastie del calcio

Il calcio e il difetto dell’età