fitness uomo
 

Tempo di Lettura: 5 minuti

L’importanza di una sana alimentazione

La combinazione di una dieta ricca di nutrienti e integratori crea un ambiente favorevole: le cellule prosperano, il corpo prospera e questo si traduce in decenni di salute ottimale.

Si dice che le vecchie generazioni donino geni di sopravvivenza alla successiva. Trattasi di minuscole quantità di nutrienti essenziali che vengono immagazzinati per fronteggiare situazioni critiche. Una riserva che tuttavia rimane efficace solo per i primi vent’anni, decorsi i quali diviene necessario costruirsi da sé questa scorta utile per la propria salute attraverso gli integratori i quali hanno lo scopo di migliorare la densità dei nutrienti della dieta.

Se si desidera avere una panoramica degli integratori presenti sul mercato, basta andare sul sito www.fitoshop.it  e cliccare la voce integratori; un elenco abbondante di integratori distinti per finalità. Dal benessere psicologico, al benessere dei propri capelli, il portale del benessere è fornito di tutto ciò che serve per una sana integrazione.

Per densità di nutrienti, si intende il rapporto tra micronutrienti quali vitamine, minerali e altri nutrienti essenziali e macronutrienti ovvero carboidrati, proteine ​​e grassi. Più alto è questo rapporto, più sana è la dieta. La dieta anti-invecchiamento, ad esempio, ha una densità di nutrienti naturalmente di prim’ordine. Gli integratori aumentano ulteriormente il rapporto perché non forniscono altro che nutrienti essenziali: niente carboidrati, proteine ​​o grassi.

I sintomi di una scarsa integrazione

Ovviamente gli integratori da soli non possono garantire livelli alti di salute se questi non sono accompagnati da una dieta sana. Quando si raggiungono i vent’anni – proprio per la questione sopra riportata – occorre solidificare le proprie abitudini alimentari permanenti. Quindi continuare a mangiare cibi spazzatura vacanti dal punto di vista nutrizionale, danneggiano progressivamente la propria salute. È vero che anche con una dieta scadente, si rimane abbastanza sani durante i primi 30-40 anni di vita, ma per avere un livello di salute ottimale occorre mangiare cibi nutrienti ed assumere integratori.

Inizialmente, il corpo accenna una carenza di nutrienti con sintomi diffusi quali affaticamento, debolezza, insonnia, irritabilità, nervosismo, depressione, dolori, infezioni ricorrenti, allergie, problemi circolatori, insomma una costante lieve sensazione di malessere. Il problema può sorgere quando il medico non ha tanta dimestichezza con gli integratori, o meglio, quando i medici prescrivono il trattamento, ignorano gli integratori alimentari a favore di farmaci come antinfiammatori, antidepressivi e simili. Questi non solo mascherano i sintomi, ma riducono ulteriormente le riserve di nutrienti. Non solo, creano una sorte di dipendenza da farmaci che si traduce nel non sentire più l’efficacia del farmaco a causa del suo abuso. Ma non solo, questo modus operandi accelera il processo degenerativo, scatenando la malattia ed in generale il processo dell’invecchiamento.

I problemi di salute correlati ad un’integrazione insufficiente

Le carenze croniche di nutrienti portano inevitabilmente a gravi problemi di salute. Secondo diversi studi condotti man mano che diminuisce la disponibilità di nutrienti, aumenta la frequenza della malattia. Quando si sviluppano malattie cardiache, cancro, diabete, osteoporosi, artrite o altre gravi condizioni causate da deficit, né il medico né il paziente possono determinare che i sintomi erano iniziati anni prima. Ecco perché diviene fondamentale intervenire tempestivamente: l’integrazione non solo protegge dalle carenze, ma colma anche il divario tra l’alimentazione media che provoca una morte prematura ed un’alimentazione ottimale, che prolunga la durata della vita. I nutrienti extra forniti dagli integratori impediscono ai radicali liberi di danneggiare le cellule sane, accelerare la riparazione e la rigenerazione delle cellule danneggiate e facilitare il rinnovo.

Gli integratori sono dei portatori di benessere; se ben assunti – insieme ad una sana alimentazione – garantiscono una vita più lunga, più sana e più vitale.

 
 

Tempo di Lettura: 5 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

Come mantenersi in forma a casa?

NFL: il nuovo rivoluzionario casco anti-covid

Guida rapida all’uso del rullo massaggiante: benefici e rischi

Clamoroso in Spagna: partita covid tra infetti e non infetti

Gli sportivi con la Osgood-Schlatter

Coronavirus, la Spagna riaprirà palestre e centri sportivi

Loading...