ssc napoli
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

Sabato mattina, in piazza Garibaldi a Napoli, c’era una grande ressa che preoccupava le forze dell’ordine presenti sul posto, ma soprattutto c’era grande preoccupazione per il mancato distanziamento sociale.

È mezzogiorno. La polizia è costretta ad intervenire prontamente per organizzare una sorta di fila evitando così un assembramento preoccupante di questi tempi. A pace ristabilita, la distribuzione può finalmente iniziare e il calciatore algerino del Napoli può raggiungere il suo obiettivo: sostenere chi è in grave difficoltà a causa della pandemia da Covid-19. Questo quanto riportato da La Repubblica, una delle poche testate nazionali, insieme a Il Mattino, a parlare della cosa.

Inizialmente, i presenti non conoscevano da chi fosse stata organizzata questa distribuzione, ma si inziano a sentire delle voci: «È la spesa di Ghoulam», e nel giro di qualche minuto diventa una certezza. Una Ford Kia grigia ha il portabagagli pieno zeppo di buste azzurre. All’interno riso, pasta, caffè, riso, olio, legumi e passata di pomodoro.

Lo stesso campione azzurro si occupa della consegna del cibo agli addetti dell’associazione “Dialogo, convivenza e pace” di Mohamed Hasayen, la quale poi si è occupata di preparare i vari pacchi.

Il contenuto lo ha acquistato direttamente Faouzi Ghoulam rivolgendosi ad alcuni grossisti della zona: diverse tonnellate per chi si trova in difficoltà. Cappellino e mascherina, questa la divisa del calciatore algerino, e zero voglia di farsi pubblicità.

Napoli, coronavirus: il calciatore Ghoulam distribuisce cibo agli immigrati in piazza Garibaldi
© Repubblica.it

Di fatti, non si fa vedere, ma assiste alla distribuzione dei pacchi e a fine giornata avrà aiutato ben 1400 famiglie. Il buon Ghoulam, conscio della sua fortuna rispetto anche a qualche connazionale probabilmente presente, e non vuole neanche farsi ringraziare. A onor del vero lo aveva anche già fatto martedì aiutando altre 600 persone. Cuore d’oro Faouzi.

 
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

Minuto di silenzio per Maradona: “Non lo si tiene per le vittime, meno per uno stupratore”

Un giocatore su 3 ammette che perdere a FIFA gli rovina la giornata

La World Rugby rivede le linee guida sui Transgender: “la sicurezza e l’equità non possono attualmente essere garantite per le donne”

I numeri di Pjanic della scorsa partita di Champions

LND: concessione streaming sui social delle squadre per campionati Femminili e Regionali

Pallavolo: stilato il protocollo per il ritorno della Serie A

Loading...