Maradona avvisa…

 

Diego Armando Maradona ha scatenato gli animi, tanto per cambiare, in un’intervista al quotidiano Olé.

Secondo “El Pelusa’ Gianni Infantino “si è rotto le scatole” con la crisi del calcio argentino e ha detto che il presidente della Fifa “non gli trema la mano se si deve disaffiliare l’AFA” per l’oltraggio dei suoi dirigenti alle direttive dell’organo di governo del calcio mondiale.

Maradona avrebbe chiesto ai dirigenti connazionali di “Non commettere errori, leggere lo statuto e dare retta alla FIFA” per contrastare una crisi istituzionale che  – confessa –  gli causa “paura che si possa fermare il calcio in Argentina” .

“Infantino mi ha detto questo: ‘Le relazioni che ricevo dall’Argentina già mi fanno infuriare. E non ho timore di spiegare ad ogni argentino perché l’Argentina non  potrà più giocare i trofei più internazionali se sarà disaffiliata”, ha detto Maradona.

Gli statuti FIFA stabiliscono che una federazione, in questo caso l’AFA, può essere sospesa e quindi, le loro nazionali, rimarrebbero fuori dalle competizioni internazionali, se non soddisfano i loro standard.

Tuttavia, è difficile credere che Infantino possa fare una scelta così drastica e mettere da parte la Albiceleste, ora guidata da Leo Messi e medaglia d’argento agli ultimi mondiali, dalle qualificazioni per Russia 2018.

Maradona ritiene che la crisi della AFA è “molto calda e può finire in qualsiasi modo, con la disaffiliazione, senza alcun dubbio.”

La situazione è diventata tesa questo giovedi quando i dirigenti, soprattutto quelli di Segunda e di categorie minori, si sono autoconvocati per decidere all’unanimità la convocazione di una riunione straordinaria il prossimo 15 febbraio con l’obiettivo di scegliere un nuovo presidente della AFA, senza una riforma dello statuto, come richiesto dalla stessa FIFA quando nominò un Comitato di Regolarizzazione guidato da Armando Perez.

Fonte: Olè

 

Ultime dalla Piazzetta

Stadi di Subbuteo, tra gioco e modellismo

MMA, la classifica dei fighter dal migliore al peggiore

Perché Messi cammina i primi minuti di partita?

Dybala: “Giocare con CR7 e Messi è un vantaggio per me, posso studiarli ogni giorno”

David Villa: “Ho avuto fortuna, sono stato felice!”

Presidente FIGC femminile: “Le pari opportunità nel 2020 sono dovute”

Loading...

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *