fc barcelona
 
Mino Raiola
© calcioefinanza.it

L’agente del centrale olandese dichiara a Voetbal che il centrale richiedeva di giocare titolare, cosa sui cui aveva più di un dubbio fosse possibile in una squadra come il Barça: “Pensi che qualcuno come Piqué si sarebbe messo da parte?

Mino Raiola, che ha appena sparato il colpo finale con il trasferimento dell’attaccante norvegese Halaand al Borussia de Dortmund, ha parlato delle possibilità di De Ligt di firmare la scorsa estate per il Barcellona e perché l’olandese ha finalmente deciso di trasferirsi alla Juventus.

Parlando con Voetbal International, l’agente italiano commenta che “in Olanda pensano quasi che il Barça sia un club olandese e non uno straniero, quindi lo hanno visto come una sorta di sacrilegio. I catalani pensarono: se arriva De Jong, anche lui… insomma, lo trattavano come un formaggio”, sottolinea Raiola.

Inoltre, l’agente di De Ligt suggerisce che il motivo principale del “No” al Barça era la competizione che avrebbe trovato a Piqué. “Pensi che qualcuno come Piqué si farebbe da parte?“, Risponde al giornalista, suggerendo che con il catalano in squadra, De Ligt non avrebbe avuto la possibilità di essere un titolare indiscusso.

Sebbene la Juventus gli abbia offerto una carta più alta di quella che il Barça potesse pagare, Raiola sottolinea che il denaro non è stato il motivo per cui De Ligt rifiutò la proposta del Barca. “De Ligt non è interessato ai soldi, vuole solo giocare a calcio. E la Juve lo voleva già un anno fa”, afferma.

Alla fine, Raiola ha spiegato che “parlo spesso con Nedved – attuale vicepresidente della Juve – che è come un figlio per me, e mi dice: ‘Mino, questo è ancora più pazzo di me, è una palla d’oro‘ “, dice, alludendo a De Ligt.

 

Ultime dalla Piazzetta

Rissa tra tifoserie in Basilicata: un morto e 4 feriti

Peter Shilton torna a parlare della “Mano de Dios”

Esercizi di stretching per dare sollievo alla schiena

LEGO ha creato un Old Trafford tutto da costruire…

La definizione che sintetizza la differenza tra Maradona e Messi

Le statistiche mostrano come sia cambiato il basket in 20 anni

Loading...