guanti portiere calcio
 

Victor Valdes è uscito dalla sua ‘tana’ dei social network per inviare una lettera commovente di incoraggiamento e ammirazione per il suo compagno di squadra Iker Casillas in nazionale e rivale ne “El Classico”, dopo l’infarto subito dal portiere spagnolo del Oporto.

Valdes Casillas
© Give Me Sport

La lettera tradotta di Valdes a Casillas

Caro Iker, Caro amico.

Nel mondo del calcio, alcuni scelgono di essere portiere, altri invece devono imparare ad esserlo con i loro difetti e le loro virtù. Tu, sei e sarai sempre tra coloro che sono nati con un guanto in ogni palmo di mano, l’idolo in cui risiedono qualità innate che il resto deve conseguire, questi idoli in cui altri meno preparati si fissano col sogno che un giorno possono alzare, come te, il trofeo che ti riconosce come il migliore, il nostro campione del mondo con il numero 1 sulle spalle.

Sei, e sarai sempre la forza e la motivazione di tutti quei portieri in mezzo ai pali sperano di essere, qualcuno in grado di volare più in alto e più lungo di tutti insieme in una volta, trasformando l’impensabile in possibile, eseguendo alla perfezione quello che sospiriamo in ogni azione vicino alle nostre reti, quella magnifica parata. Parate che solo tu riuscivi a fare, nel terreno esclusivo degli eletti, o la quelli a cui è toccato la “bacchetta magica”.

Amico mio, è inevitabile  emozionarmi mentre ti scrivo queste righe ricordando il vissuto, ammirando con nostalgia quei grandi scontri in cui, naturalmente, avendoti di fronte a me mi ha fatto apprezzare tutto molto di più, e senza che tu lo sapessi, per quello che in ogni allenamento insieme mi hai dato. Una nazione intera per le sue strade ti acclamava.

Caro Iker, caro amico, come portieri che siamo accettiamo senza paura e il valore che ci identifica, il pericolo che la vita decide di portare vicino alla nostra area, e in questa occasione è più di una semplice parata. Il tuo cuore, che ancora batte per il bene di coloro che oggi sognano di realizzare quello che una volta eri, ti sostiene, e come amico e rivale del passato, ti incoraggio a diventare ancora una volta il leone bianco, ma questa volta dietro la linea di fondo.

È la tua eredità che ti definisce, e questo è già storia.

Sempre nei miei pensieri, da portiere a portiere.

Il Double.

V.V.

Questa la lettera originale in spagnolo:

Querido Iker, Querido amigo.

En este mundo del fútbol, unos eligen ser portero, otros sin embargo deben aprender a serlo con sus defectos y sus virtudes.

Tú, eres y serás siempre de aquellos que nacen con un guante en cada palma de su mano, ese ídolo en el que residen las cualidades innatas que el resto deben alcanzar, esos ídolos en los que otros menos capacitados se fijan soñando que algún día puedan alzar, como tú, el trofeo que te reconoce como el mejor, nuestro campeón del mundo con el 1 a la espalda.

Eres, y por siempre serás la fuerza y la motivación de aquello que todo portero bajo palos sueña ser, alguien capaz de volar más alto y más largo que todos juntos a la vez, transformando lo impensable en posible, ejecutando a la perfección aquello por lo que suspiramos en cada acción cercana a nuestras redes, esa magnífica parada. Paradas que solo tú dominabas, en terrenos exclusivos para los elegidos , o a los que la “varita mágica” tocaba.

Amigo mío, es inevitable emocionarme al escribir estas líneas recordando lo vivido, admirando con cierta nostalgia aquellos grandes enfrentamientos en los que por supuesto tenerte delante me hacía valorar todo mucho más, y sin tú saberlo, por lo mucho que en cada entrenamiento juntos me aportabas. Todo un país por sus calles te aclamaba.

Querido Iker, querido amigo, como porteros que somos aceptamos sin temor y con el valor que nos identifica, ese peligro que la vida decide traer cerca de nuestra área, y en esta ocasión es más que una simple parada. Tu corazón, ese que todavía sigue latiendo por el bien de aquellos que hoy sueñan con alcanzar lo que un día fuiste, te reclama, y yo como amigo y rival de épocas pasadas, te animo a que seas de nuevo ese león blanco pero esta vez, detrás de la línea de banda.

Es tu legado el que te define, y ese ya es histórico.

Siempre en mis pensamientos, de portero a portero.

La Doble.

V.V.

 

Ultime dalla Piazzetta

Chi sono i giocatori che hanno giocato più partite in Serie A?

Un bambino ha rivelato cosa fa Leo Messi durante l’inno argentino

Michael Jordan alla conquista del… calcio!

Universiadi 2019: tutto pronto allo Stadio San Paolo

Denunciato il sosia di Messi: ha adescato 23 donne con l’inganno

Didier Drogba votato come il miglior calciatore africano di sempre…

Loading...