video-games
 

Tempo di Lettura: 4 minuti

Quasi tutti dicono “è solo una partita”, ma nessuno la pensa così quando subiscono un gol negli ultimi minuti mentre giocano ad uno dei simulatori di calcio più amati al mondo, FIFA di Ea Sports. Chiunque giochi a questo videogame può garantire che le emozioni sono alte e non c’è sensazione peggiore che subire una sconfitta di misura.

fifa 21
© www.pdvg.it

In uno studio d’oltremanica, incredibilmente è emerso che il 33% dei giocatori ha ammesso che perdere una partita a FIFA gli avrebbe rovinato la loro giornata.

Lo studio di Censuwide li ha visti, nell’ottobre 2020, prendere un campione rappresentativo di 1.001 adulti britannici che giocano a FIFA almeno una volta alla settimana e il risultato è stato un sacco di curiosità sui giocatori e sul loro rapporto di amore-odio con questo videogioco.

Oltre alla statistica che mostra quanto grande sia l’impatto dei risultati FIFA sull’umore di qualcuno, la ricerca mostra che quasi i tre quarti (71%) dei giocatori britannici ammettono che giocare a FIFA con gli amici è il loro metodo più comune di socializzazione.

Queste sessioni tra amici di FIFA offrono una sorta di evasione per alcune persone e le conversazioni regolari tra i giocatori includono focus sulla vita familiare (32%), consigli sulle relazioni (24%) e salute mentale (20%).

Coloro che giocano a FIFA di frequente saranno ben consapevoli che a volte c’è qualcosa di più del semplice orgoglio, e oltre un quarto (27%) delle persone che hanno preso parte al sondaggio ha confessato di essere coinvolto in bizzarre sfide a causa di questo videogame.

La top ten è stata pubblicata e letteralmente quasi tutte non di sembrano essere divertenti:

  • Mangiare un peperoncino piccante
  • Bere uno shot
  • Correre nudo per strada
  • Pubblicazione di scuse pubbliche sui social media
  • Consentire a uno dei propri amici di inviare un messaggio dal proprio telefono
  • Indossare un vestito “divertente” per la prossima partita
  • Svolgere le faccende domestiche per una settimana
  • Radersi i capelli
  • Fare flessioni
  • Avere un secchio di acqua ghiacciata versato sulla testa
 
 

Tempo di Lettura: 4 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

La World Rugby rivede le linee guida sui Transgender: “la sicurezza e l’equità non possono attualmente essere garantite per le donne”

I numeri di Pjanic della scorsa partita di Champions

LND: concessione streaming sui social delle squadre per campionati Femminili e Regionali

Pallavolo: stilato il protocollo per il ritorno della Serie A

L’uomo che ha scritto l’inno della Champions League

Marcelo e altri campioni che hanno scelto un orologio Casio

Loading...