maradona

Vorrei tornare in nazionale e lo farei gratuitamente, non chiederei nulla in cambio.” Con queste parole Diego Maradona ha chiarito il suo desiderio di riprendere la posizione di direttore tecnico dell’Albiceleste, che proprio in questi giorni ha liberato Jorge Sampaoli, con una buona uscita di solo 2 milioni di dollari, a dispetto dei 20 previsti da una clausola del suo contratto. (Fonte: Fox Sports)

Jorge Sampaoli
© lagiornatasportiva.it

Così il campione del mondo 1986 in Messico ha lanciato la sua candidatura attraverso il suo programma De la mano del Diez, trasmesso dalla rete venezuelana Telesur.

Nella stessa trasmissione, Maradona ha espresso il suo dolore per l’eliminazione dell’Argentina in Russia. “Mi sono commosso, per tutto quello sofferto nell’eliminazione. Pensano che io sia felice, ma si sbagliano. Mi fa male il cuore, mi fa male l’anima. Ho corso per la mia maglietta, con la mia bandiera sulle spalle e andando contro tutti, persino la FIFA. Andare via così, non lo accetto“, ha detto.

“El Pibe” è andato oltre e ha detto che “magari Dio mi desse la forza di tornare in campo. Gli anni e la vita passano per tutti. Mi fa arrabbiare che a 57 anni, debba guardare la mia selezione essere sbranata da una squadra che non è nemmenouno dei migliori del torneo, mi fa molto male vedere che tutto ciò che abbiamo costruito con un grande sforzo viene distrutto così facilmente.

Ti potrebbe interessare

I vincitori dei guanti d’oro ai Mondiali: dal 1930 ad oggi

Dramma in Argentina: ucciso il portiere Facundo Espíndola

A Bibione si svolgerà la Beach Volley Marathon

Di padre in figlio: le dinastie del calcio

Il calcio e il difetto dell’età

Russia 2018: tutti i record di questa edizione