Tempo di Lettura: 5 minuti

La prossima PS5 è stata finalmente svelata, almeno in qualche modo, con la presentazione fatta da Mark Cerny intorno alle 17:00 di quest’oggi, un approfondimento tecnico sulla nuova console Sony, che stando a quanto riferito in anteprima da Jason Schreier di Kotaku, comprende anche una delusione per i “guerrieri dei TeraFLOP” per quanto riguarda la GPU.

Ecco quanto ci si aspettava dalla nuova PS5:

  • Sarà una presentazione prettamente tecnica, visto che si tratta di un evento che si sarebbe dovuto tenere nel corso della GDC (Game Developers Conference nda) 2020
  • Ci saranno delle stranezze e particolarità, con la possibilità che vengano presentate alcune caratteristiche uniche del sistema operativo
  • Il numero finale dei TeraFLOPS della GPU renderà tristi i console warrior di PlayStation

Si trattava solo delle previsioni di Schreier, intendiamoci, e non è chiaro nemmeno se queste derivino da effettivi leak o informazioni affidabili ricevute dal giornalista. Ma oggi c’è stata la presentazione ufficiale e queste sembrano essere le sue caratteristiche ufficiali.

Più potenza del chip grafico e hard disk ssd molto più veloce, secondo Cerny è uno degli aspetti più importanti della Ps5 perché la macchina potrà caricare i dati cento volte più velocemente della Ps4. E questo darò agli sviluppatori una libertà mai vista prima.

Le due macchine, Ps5 e Xbox Serie X, in apparenza si somigliano come è stato per la precedente generazione: stessa tipologia di processori Amd, identica quantità di memoria (16Gb) e hard disk ssd. Cambiano i dettagli e diversi accorgimenti tecnici, ma nulla di paragonabile alla distanza che esisteva anche solo cinque anni fa. La potenza sarà almeno doppia rispetto alla Ps4 Pro e Xbox One X con una risoluzione di 4K nativa e lettori blu-ray ultra hd.

La Cpu a 3,5Ghz e Gpu a 2,5Ghz scelte da Sony hanno una loro architettura. Sulla carta le caratteristiche sono meno avanzate rispetto alla console Microsoft, ma anche se così fosse nella pratica si noterà solo per i titoli in esclusiva. Gli altri, uscendo per entrambe le console, punteranno ad una via di mezzo per non aumentare i costi di sviluppo.

La Sony ha anche aggiunto un chip, il Tempest, dedicato all’audio 3D. Stando Cerny un processore del genere “aprirà le porte ad una serie infinita di nuove esperienze”. Vedremo a fine anno se sarà davvero così, quano la Ps5 arriverà sul mercato.

Ogni cinque o sei anni arriva una nuova generazione e alza l’asticella”, racconta Mark Cerny, l’architetto della console Sony, davanti ad un pubblico posticcio fatto si sagome di cartone. “Ps3 è stato un esempio: potente ma difficile per i creatori di videogame da sfruttare. Con la PlayStation 4 abbiamo cambiato atteggiamento, ascoltando gli sviluppatori. E’ la differenza che passa fra una rivoluzione e una evoluzione per ridurre i tempi di produzione è meglio bilanciare questi due aspetti

 
 

Tempo di Lettura: 5 minuti

 

Ultime dalla Piazzetta

Pallavolo: stilato il protocollo per il ritorno della Serie A

L’uomo che ha scritto l’inno della Champions League

Marcelo e altri campioni che hanno scelto un orologio Casio

Il film hard sui Mondiali di Cicciolina e Moana Pozzi

Il Ministro Spadafora e il pubblico negli stadi, ecco quando si ritornerà a tifare

Serie D, presunta combine tra Picerno e Bitonto

Loading...