berbatov

Dimităr Berbatov, classe 1981, muove i suoi primi passi coi tacchetti con il Pirin Blagoevgrad, squadra della sua città natale. Il suo esordio nel 1998, gioca poche partite e viene subito adocchiato dal CSKA Sofia dove rimane fino al 2001. Poi gira tutta Europa: Bayern Leverkusen, Manchester United, Tottenham e Fulham, Monaco e Paok Salonicco.
La sua famiglia è amante dello sport: il padre Ivan è un ex calciatore della FC Vihren Sandanski, del PFC Pirin Blagoevgrad e del CSKA Sofia, la madre Margarita è un’ex giocatrice di pallamano, suo fratello minore Asen è anche lui un calciatore, di ruolo difensore e arrestato per cocaina (non sappiamo cosa centra, ma Wikipedia ci tiene a precisarlo) e suo nonno Dimităr è un ex calciatore del FC Struma, che gioca le sue partite in un villaggio in provincia di Sandanski.

 

Una meta impensabile per Berbatov

Il 36enne bulgaro è un giocatore svincolato e lo avrebbero intravisto sulle tribune di una squadra che gioca nella National League North (sesta categoria del calcio inglese), il Salford City F.C.

Il tabloid The Sun avrebbe messo in giro questo rumour di mercato, molti oltremanica sono però scettici e definiscono ridicolo il solo pensiero di un’eventuale trattiva. A noi, però, non sembra essere fantascienza, basterebbe leggere il nome dei proprietari del club in questione: Peter Lim (50%), Phil Neville (10%), Gary Neville (10%), Nicky Butt (10%), Paul Scholes (10%), Ryan Giggs (10%).

 

Fonti: The Sun, The Sport Bible, Wikipedia, Twitter

Ti potrebbe interessare

Culturismo: sospeso torneo per abbandono dei concorrenti causa test anti-doping

Argentina, Diego Maradona sulla banconota da 10 Pesos

La ragione per cui Cristiano Ronaldo ha pianto contro il Valencia

I vincitori dei guanti d’oro ai Mondiali: dal 1930 ad oggi

Dramma in Argentina: ucciso il portiere Facundo Espíndola

Maradona si ripropone per la panchina della selección: “Lo farei gratis!”