pianto cr7
 

Cristiano Ronaldo è senza dubbio il miglior giocatore della storia della Champions League, ma la superstar portoghese ha fatto notizia per tutte le ragioni sbagliate durante proprio un mercoledì europeo.

Al suo esordio in Coppa per la Juventus, il 33enne ha ricevuto un cartellino rosso dall’arbitro tedesco Felix Brych in seguito a un fallo fuori area con l’ex Inter Jeison Murillo.

Il replay ha poi mostrato che Ronaldo ha avuto uno scontro fortuito con il difensore prima del fatto che gli è costato il rosso diretto: tirare lievemente i capelli del suo avversario mentre era ancora sul terreno di gioco dopo lo scontro.

A nulla sono valse le sue proteste, il lusitano ha ricevuto l’undicesimo cartellino rosso della sua carriera professionale. Dal labiale si capisce cosa ha detto all’arbitro: “Non ho fatto niente” (“No he hecho nada”, in spagnolo ndr) .

Ora salterà la prossima partita della Juve in Champions League contro Young Boys e potrebbe essere escluso da entrambe le partite contro il Manchester United a seconda della decisione UEFA sull’incidente.

 

Ferdinand ed Hargreaves spiegano il perché delle lacrime di CR7

Dopo la partita, Rio Ferdinand ha provato a spiegare il perché il suo ex compagno di squadra allo United si sia ridotto in lacrime su un cartellino rosso nella prima partita della fase a gironi di Champions League con la maglia della Juve.

Vedere le emozioni così nude da un giocatore così presto nella competizione è certamente insolito.

Penso che veda degli obiettivi in ​​questo gruppo, per esempio, e poi dovrà tornare al suo vecchio club al Manchester UnitedPenso che sia stato causato dalle emozioni“, ha detto Ferdinand su BT Sport.

A volte alcuni giocatori non riescono a controllarlo. […] O lo ami o lo odi, è solo una parte del trucco.
No, non pensiamo sia solo questo, dover tornare a Manchester, ma probabilmente una combinazione di varie cose: ad esempio il fatto che si è sentito vittima di un’ingiustizia.

Ferdinand ritiene inoltre che CR7 sarebbe stato ancora più frustrato dopo che Miralem Pjanic ha segnato due rigori che avrebbe altrimenti tirato lui: “Sarebbe stato seduto nello spogliatoio pensando ‘wow, sono due gol adesso – come osi mandarmi via e negarmi l’opportunità di segnare due gol’“.

Owen Hargreaves, un altro ex Red Devil compagno di squadra di Ronaldo, ha aggiunto: “Penso che mostri quanto gli importi. […] Anche in un momento del genere, dopo tutto ciò che ha vinto, [mostra] quanto gli fa male non poter finire la partita.

Cristiano Ronaldo meritava quel cartellino rosso? Rispondi con un commento.

 

Ti potrebbe interessare

Cosa pensa Neymar su Messi e CR7?

Un 67enne combatte il suo ultimo combattimento di Muay Thai

Dall’Inghilterra: Sturridge ha scommesso sul suo trasferimento all’Inter

La routine di Saul Canelo Alvarez: allenamento e dieta

Legge di Bilancio 2019: come cambiano il CONI e la Serie A

Maradona spiega perché Mourinho è migliore di Guardiola…