flessibilità
 

Mentre le offerte di sponsorizzazione sono una dozzina per la maggior parte degli atleti professionisti, pochissimi olimpionici passano dallo sport alla moda.

Ci sono, ovviamente, le eccezioni e la due volte campionessa del mondo Chelsea Werner potrebbe esserne il massimo esempio.

Chelsea è nata con la sindrome di Down, incapace di camminare fino a quando non aveva quasi due anni e ha sempre avuto un tono muscolare basso, ma ha continuato ad esibirsi a un picco fisico oltre le aspettative più sfrenate, secondo molti esperti.

Sorprendentemente, la Special Olympian ha messo gli occhi su una sfida completamente nuova e inaspettata dopo la sua quarta vittoria dei campionati nazionali statunitensi, il mondo ipercritico della moda.

Chelsea Werner
© Forbes

Sono stata in cima al mondo della ginnastica per probabilmente dieci anni ormai“, ha detto Chelsea a Forbes. “Mi diverto ancora, ma non è tutta la mia vita. Ho avuto grandi opportunità nella moda attraverso la ginnastica e ho scoperto che mi è davvero piaciuto!“.

In un momento in cui l’inclusione sociale (ed il marketing) sta iniziando a battere gli stereotipi corporei irraggiungibili che imperversano sui mass media, il suo cambiamento di carriera ha un significato davvero ampio.

Chelsea non riconosce la mancanza di diversità, sua madre Lisa ha dichiarato: “Sta lentamente diventando più diversificata, ma ciò che generalmente considerano la diversità è di solito modelli razziali o plus size. […] Quando si tratta di modelli con disabilità è piuttosto raro. Un ampio segmento della popolazione di oggi ha una qualche forma di disabilità: vogliono e meritano di essere rappresentati!

In risposta, Chelsea ha dichiarato: “Penso che sia difficile per tutti i modelli. Ho avuto molte sfide nella mia vita e non mi arrendo mai. Ho un sacco di persone che fanno il tifo per me e una buona squadra dietro di me. […] Sono una persona molto positiva e non vedo le cose come limiti. Sono piuttosto testarda e lavoro molto duramente. Il modo in cui i miei genitori mi hanno cresciuta mi ha fatto davvero sentire bene con me stessa.”.

In un mondo in cui la maggior parte lotta per una fetta di successo, la sua etica del lavoro e il suo atteggiamento hanno già iniziato a ripagare. In effetti dal 2016, Chelsea è stata sulla copertina di Teen Vogue, ha sfilato alla settimana della moda di New York e ha viaggiato in tutto il mondo per campagne di grandi marchi.

Ho sempre amato stare davanti alla telecamera, è lì che ho ottenuto il soprannome di Showtime” – ride – “Ogni volta che c’è una macchina fotografica o un pubblico, sono al meglio. Adoro anche i viaggi. Il mio primo lavoro di modella è stato per H&M e l’ho filmato a L’Avana, Cuba!

Quando viene chiesto a Chelsea come ci si sente ad essere una modella, lei risponde: “Lo adoro! Molte volte lo sento dai genitori di bambini piccoli. Se posso aiutare a dare una speranza a qualcuno questo mi rende molto felice e orgogliosa!“.

Questo il suo profilo Instagram: https://www.instagram.com/showtimewerner/

 
 
 

Ultime dalla Piazzetta

Stadi di Subbuteo, tra gioco e modellismo

MMA, la classifica dei fighter dal migliore al peggiore

Perché Messi cammina i primi minuti di partita?

Dybala: “Giocare con CR7 e Messi è un vantaggio per me, posso studiarli ogni giorno”

David Villa: “Ho avuto fortuna, sono stato felice!”

Presidente FIGC femminile: “Le pari opportunità nel 2020 sono dovute”

Loading...