serie-a-logo
 

Tempo di Lettura: 12 minuti

Nel mondo del calcio, il successo di un club non è solo il risultato delle prodezze dei giocatori in campo o delle strategie tattiche degli allenatori, ma è anche fortemente influenzato dalle decisioni e dalla visione dei presidenti che guidano le società. In Serie A, alcuni presidenti hanno dedicato gran parte della loro vita alla gestione dei club, diventando figure emblematiche che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia del calcio italiano.

Questi leader non solo hanno contribuito a costruire squadre vincenti, ma hanno anche trasformato le loro società in vere e proprie istituzioni sportive, capaci di resistere alle sfide del tempo e di adattarsi alle evoluzioni del calcio moderno. Dietro ogni successo, ogni trofeo, e ogni momento indimenticabile, c’è spesso la mano ferma e la visione lungimirante di un presidente che ha saputo guidare il proprio club con passione e determinazione.

Nelle prossime righe, esploreremo le storie dei presidenti più longevi della Serie A, offrendo una panoramica dettagliata delle loro carriere e dei loro contributi al calcio italiano. Attraverso una cronistoria delle loro gestioni, scopriremo come ciascuno di essi ha plasmato la storia del proprio club, lasciando un’eredità duratura che continua a ispirare tifosi e dirigenti sportivi di tutto il mondo.

Corrado Ferlaino (Napoli)

Mandato: 1969-2000 – 31 anni

Corrado Ferlaino è stato presidente del Napoli per oltre 30 anni, dal 1969 al 2000. Durante il suo mandato, il Napoli visse il suo periodo più glorioso, vincendo due scudetti (1987 e 1990), una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana e una Coppa UEFA nel 1989. Ferlaino è noto soprattutto per l’acquisto di Diego Maradona nel 1984, che portò il Napoli a successi senza precedenti​​.

Silvio Berlusconi (Milan)

Mandato: 1986-2017 – 31 anni

Silvio Berlusconi è probabilmente il presidente più iconico nella storia della Serie A. Berlusconi acquistò il Milan nel 1986, salvando il club dalla bancarotta. Durante i suoi 31 anni di presidenza, il Milan vinse otto scudetti, cinque Coppe dei Campioni/Champions League, una Coppa Italia, sette Supercoppe Italiane, cinque Supercoppe Europee e tre Coppe Intercontinentali. La sua visione imprenditoriale e la capacità di attrarre talenti straordinari hanno trasformato il Milan in una delle squadre più forti e riconosciute a livello mondiale​.

Massimo Moratti (Inter)

Mandato: 1995-2013 – 28 anni

Massimo Moratti è stato presidente dell’Inter per 18 anni, dal 1995 al 2013. Sotto la sua gestione, l’Inter ha vinto cinque scudetti consecutivi dal 2006 al 2010, la Champions League nel 2010, quattro Coppe Italia, quattro Supercoppe Italiane e il Mondiale per Club FIFA nel 2010. Moratti è noto per il suo amore incondizionato per l’Inter e per aver investito enormi risorse personali per portare il club al vertice del calcio europeo.

Paolo Mantovani (Sampdoria)

Mandato: 1979-1993 – 24 anni

Paolo Mantovani è stato presidente della Sampdoria per 14 anni, trasformando il club in una potenza del calcio italiano. Durante il suo mandato, la Sampdoria vinse uno scudetto nel 1991, quattro Coppe Italia, una Supercoppa Italiana e una Coppa delle Coppe nel 1990. Mantovani è ricordato per il suo approccio familiare alla gestione del club e per la costruzione di una squadra leggendaria che comprendeva giocatori come Gianluca Vialli e Roberto Mancini​.

Dino Viola (Roma)

Mandato: 1979-1991 – 22 anni

Dino Viola è stato presidente della Roma per 12 anni, dal 1979 al 1991. Sotto la sua guida, la Roma vinse lo scudetto nel 1983, tre Coppe Italia e raggiunse la finale di Coppa dei Campioni nel 1984. Viola è stato un presidente carismatico e visionario, capace di riportare la Roma ai vertici del calcio italiano dopo anni di mediocrità​​.

Giampiero Boniperti (Juventus)

Mandato: 1971-1990 – 19 anni

Giampiero Boniperti ha servito come presidente della Juventus per 19 anni. Sotto la sua presidenza, la Juventus vinse nove scudetti, due Coppe Italia, una Coppa UEFA, una Coppa delle Coppe e la Coppa dei Campioni nel 1985. Boniperti è stato una figura centrale nella storia della Juventus, contribuendo a consolidare la posizione del club come una delle forze dominanti nel calcio europeo.

I Presidenti più longevi ancora in Serie A

Aurelio De Laurentiis (Napoli)

Mandato: 2004-presente – 20 anni

Aurelio De Laurentiis è presidente del Napoli dal 2004, dopo aver rilevato il club in bancarotta e riportandolo in Serie A. Sotto la sua guida, il Napoli ha vinto due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana. De Laurentiis ha lavorato per stabilizzare finanziariamente il club e migliorare le strutture, portando il Napoli a competere regolarmente nelle competizioni europee​.

Claudio Lotito (Lazio)

Mandato: 2004-presente – 20 anni

Claudio Lotito è presidente della Lazio dal 2004, quando ha acquistato il club in una situazione finanziaria disastrosa, con un debito di circa 84 milioni di euro. Lotito ha intrapreso una rigorosa gestione economica che ha portato il club a una situazione finanziaria stabile. Sotto la sua guida, la Lazio ha vinto tre Coppe Italia (2009, 2013, 2019) e tre Supercoppe Italiane (2009, 2017, 2019). Lotito è noto per il suo approccio diretto e spesso controverso, ma la sua gestione ha portato stabilità e successi, contribuendo a riportare la Lazio ai vertici del calcio italiano​. Della storia recente e non di Lotito come Presidente della Lazio ne abbiamo parlato in quest’articolo.

Tutti questi presidenti della Serie A hanno lasciato un’eredità indelebile nei rispettivi club e nel calcio italiano in generale. Figure come Silvio Berlusconi, Massimo Moratti, Paolo Mantovani, Dino Viola e Giampiero Boniperti sono state fondamentali nel costruire squadre di successo e nel promuovere la crescita del calcio in Italia e del movimento italiano all’estero. La loro dedizione e passione continuano a ispirare le generazioni future di dirigenti sportivi.

Fonti

 
 

Tempo di Lettura: 12 minuti

 

Leggi Anche

Allenamento di calcio: perché le partite a tema sono utili nelle giovanili

Cilento: meta turistica favorita di molti calciatori

Il motivo per cui il Futsal è ottimo per allenare i giovani

Il canale YouTube della UEFA sul calcio femminile

Cos’è una “rabona” e perché si chiama così?

Perché le tifoserie di Napoli e Genoa sono gemellate?

Loading...

Commenti