ss-lazio-logo
 

Tempo di Lettura: 11 minuti

Claudio Lotito, nato il 9 maggio 1957 a Roma, è un imprenditore e politico italiano noto per essere il presidente della Lazio dal 2004. La sua presidenza è una delle più longeve nella storia del club e del calcio italiano, caratterizzata da una gestione rigorosa e da importanti successi sportivi. Parliamo di lui proprio in un articolo dedicati ai presidenti più longevi della Serie A.

© calciomercato.com

La salvezza della Lazio

Quando Claudio Lotito acquistò la Lazio nel luglio 2004, il club si trovava in una situazione finanziaria disastrosa, con debiti che ammontavano a circa 550 milioni di euro, un importo molto superiore rispetto a quanto inizialmente stimato. La squadra era sull’orlo della bancarotta dopo la gestione di Sergio Cragnotti, il cui collasso finanziario aveva lasciato il club in condizioni precarie. Lotito intervenne con un piano di risanamento economico radicale, affrontando e rinegoziando i debiti del club, riuscendo infine a stabilizzare le finanze della Lazio​​.

Il primo passo di Lotito fu investire 21 milioni di euro per ottenere il controllo del 30% del club, un’azione che rappresentava una sfida notevole considerando l’enorme debito accumulato. Nonostante la portata delle difficoltà finanziarie, Lotito applicò una rigorosa politica di controllo dei costi e di gestione parsimoniosa, evitando spese inutili e puntando sulla sostenibilità a lungo termine. Questa operazione di salvataggio ha evitato la possibile bancarotta del club e ha gettato le basi per un futuro più stabile e prospero.

Grazie alla sua gestione, il bilancio della Lazio migliorò significativamente. Durante la stagione 2018/2019, il club registrò un fatturato di 38 milioni di euro, una cifra che dimostra la solidità raggiunta sotto la presidenza di Lotito. Questo miglioramento finanziario ha permesso alla Lazio di mantenere la competitività sul campo, evitando le sanzioni legate al Fair Play Finanziario della UEFA che hanno colpito altri club​.

In sintesi, l’intervento di Claudio Lotito ha salvato la Lazio da una crisi finanziaria senza precedenti, trasformandola in un club stabile e competitivo. La sua gestione ha permesso alla squadra di ottenere successi significativi e di guardare al futuro con ottimismo, consolidando la sua posizione come uno dei presidenti più longevi e influenti nella storia della Serie A.

Successi sportivi

Sotto la guida di Claudio Lotito, la Lazio ha vissuto un periodo di notevole successo sportivo. Quando Lotito prese il controllo del club nel 2004, la Lazio si trovava in una situazione finanziaria precaria, con debiti che superavano i 55 milioni di euro. Grazie alla sua rigorosa gestione economica e alla capacità di attrarre giocatori di talento, Lotito è riuscito a trasformare il club, portando stabilità e successi.

Durante la sua presidenza, la Lazio ha vinto tre Coppe Italia (2009, 2013, 2019) e tre Supercoppe Italiane (2009, 2017, 2019). Questi trofei hanno riportato la Lazio ai vertici del calcio italiano, rendendola una delle squadre più competitive della Serie A. La Coppa Italia del 2013, in particolare, è stata una vittoria storica, ottenuta battendo la Roma in finale, un evento che ha rafforzato ulteriormente la rivalità cittadina e la supremazia della Lazio nella capitale.

Lotito è noto per il suo approccio diretto e spesso controverso. Nonostante le critiche, la sua gestione ha portato risultati concreti sia in campo che fuori, migliorando significativamente la situazione finanziaria del club. Ha anche dimostrato abilità nel mercato dei trasferimenti, portando a Roma giocatori di alto calibro come Miroslav Klose, Ciro Immobile, Luis Alberto e Sergej Milinkovic-Savic. La sua partnership con il direttore sportivo Igli Tare è stata fondamentale per costruire una squadra competitiva attraverso acquisti mirati e strategici.

Oltre ai successi domestici, la Lazio ha mantenuto una presenza costante nelle competizioni europee sotto la guida di Lotito, partecipando regolarmente all’Europa League e qualificandosi per la Champions League. Questi risultati testimoniano la capacità di Lotito di mantenere il club competitivo nonostante le limitazioni finanziarie rispetto ai principali rivali.

In conclusione, la presidenza di Claudio Lotito alla Lazio rappresenta un esempio di come una gestione disciplinata e una visione strategica possano portare a successi duraturi, trasformando un club in difficoltà in una potenza del calcio italiano.

Una figura controversa

Claudio Lotito è una figura che ha spesso diviso l’opinione pubblica. Il suo stile di gestione diretto e il suo modo di comunicare schietto lo hanno reso un personaggio controverso nel panorama calcistico italiano. Nel 2006, Lotito fu coinvolto nello scandalo Calciopoli, uno dei più grandi scandali di corruzione nella storia del calcio italiano, e ricevette una squalifica di due anni e mezzo. Tuttavia, nonostante questa battuta d’arresto, Lotito è riuscito a mantenere il controllo della Lazio, portando il club a una nuova era di stabilità finanziaria e successi sportivi.

Lotito è noto per la sua capacità di prendere decisioni difficili e impopolari per il bene del club. Questa determinazione è stata evidente anche durante la pandemia di COVID-19, quando si è battuto per il ritorno agli allenamenti dei suoi giocatori, suscitando critiche da parte di altri dirigenti e delle autorità sanitarie. Il suo approccio spesso provoca reazioni contrastanti, ma ha dimostrato di avere una visione chiara e una forte determinazione nel perseguire i suoi obiettivi​​.

Un altro episodio controverso riguarda la sua gestione del caso tamponi durante la pandemia, per il quale la Lazio è stata multata e Lotito è stato squalificato per due mesi. Questi eventi hanno alimentato ulteriormente la percezione pubblica di Lotito come una figura polarizzante, capace di suscitare forti reazioni sia di sostegno che di critica​ ​.

Nonostante le controversie, Lotito ha continuato a mantenere un profilo alto nel calcio italiano. La sua presidenza è stata caratterizzata da un approccio pragmatico e da una gestione finanziaria rigorosa, che ha portato la Lazio a competere costantemente ai massimi livelli. Lotito si è definito non il proprietario, ma il custode della passione per la Lazio, sottolineando il suo impegno a lungo termine per il club e i suoi tifosi​​.

La Passione per la Lazio

Claudio Lotito, presidente della Lazio dal 2004, ha sempre mostrato una profonda passione per il club biancoceleste. Sin dall’infanzia, Lotito ha nutrito un amore viscerale per la Lazio. Ha raccontato che questa passione è nata quando, da bambino, veniva portato a passeggio dalla sua tata, il cui fidanzato lo influenzò a tifare per la Lazio. Questa passione ha alimentato la sua determinazione nel risollevare il club dalle difficoltà finanziarie e nel riportarlo a competere ai massimi livelli del calcio italiano ed europeo​​.

Quando Lotito acquisì la Lazio nel 2004, il club era sull’orlo della bancarotta, con un debito di circa 84 milioni di euro. Attraverso una gestione rigorosa e disciplinata, Lotito è riuscito a stabilizzare le finanze del club, introducendo riforme strutturali e strategie di gestione che hanno portato a un significativo miglioramento economico. La sua dedizione ha trasformato la Lazio in una società finanziariamente stabile, capace di competere ad alti livelli e di attrarre giocatori di talento come quelli già citati.

Lotito non è solo un amministratore, ma un tifoso appassionato che vive e respira Lazio ogni giorno. Questa sua passione si riflette anche nelle sue dichiarazioni pubbliche, dove sottolinea l’importanza della storia e dei valori del club, e il profondo legame con i tifosi. Ha sempre difeso il club con fervore, affrontando critiche e controversie con la stessa determinazione con cui ha gestito le finanze del club. La sua leadership ha portato la Lazio a vincere tre Coppe Italia e tre Supercoppe Italiane, riaffermando la squadra come una delle forze del calcio italiano​.

Claudio Lotito rappresenta una delle figure più longeve e influenti nella storia recente della Serie A. La sua presidenza alla Lazio è stata caratterizzata da una gestione economica rigorosa, successi sportivi significativi e una personalità che ha spesso fatto discutere. Tuttavia, i risultati parlano chiaro: sotto la sua guida, la Lazio ha ritrovato stabilità e successo, diventando nuovamente una delle protagoniste del calcio italiano.

Fonti

 
 

Tempo di Lettura: 11 minuti

 

Leggi Anche

Allenamento di calcio: perché le partite a tema sono utili nelle giovanili

Cilento: meta turistica favorita di molti calciatori

Il motivo per cui il Futsal è ottimo per allenare i giovani

Il canale YouTube della UEFA sul calcio femminile

Cos’è una “rabona” e perché si chiama così?

Perché le tifoserie di Napoli e Genoa sono gemellate?

Loading...

Commenti