Serie A

Il 5 ottobre si avvicina e la tensione per il match scudetto sale.

Che fosse una corsa a due lo si sapeva dall’inizio, ma ci si aspettava un campionato (almeno la prima metà ndr) più competitivo. Certo ci sono degli outsider più che validi: l’Inter di Mazzarri e l’Udinese di Stramaccioni non sono niente male, e guarda caso, sono proprio alle spalle delle due big, ma non sono da scudetto.

Quindi rimangono solo loro, Roma e Juve. Ci ha pensato Sky a metterle faccia a faccia, soprattutto i due allenatori che, al contrario delle passate stagioni (dove però sulla panca bianconera c’era Conte ndr), si fanno i complimenti e non per modo di dire. La juve di Allegri non sembra poi così diversa da quella di Conte, spregiudicata e assassina sotto rete, la Roma ha infoltito la rosa dando l’imbarazzo della scelta al franco/spagnolo García.

Sabato, però, le prime della classe affronteranno rispettivamente Verona (Roma) e Atalanta (Juventus), due squadre abbordabili ma che non mollano un cm. Entrambe a punteggio pieno, chi la spunterà e primeggerà da solo il 5 ottobre?

Ti potrebbe interessare

I vincitori dei guanti d’oro ai Mondiali: dal 1930 ad oggi

Dramma in Argentina: ucciso il portiere Facundo Espíndola

Maradona si ripropone per la panchina della selección: “Lo farei gratis!”

A Bibione si svolgerà la Beach Volley Marathon

Di padre in figlio: le dinastie del calcio

Il calcio e il difetto dell’età