logo brasile calcio
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

A volte incontri quelle persone che sono semplicemente brave in tutto e sembra che Dani Alves sia una di queste. L’ex asso di Barcellona è tornato nel suo nativo Brasile nel 2019 per giocare con il San Paolo (São Paulo), coronando un sogno essendo stato un tifoso del club per tutta la vita.

All’inizio il terzino ha impiegato un po’ di tempo per ambientarsi di nuovo in Sud America, ma sembra che sia successo perché si stava abituando a una nuova posizione in campo.

© goal.com

Il tecnico Fernando Diniz ha reinventato il 37enne come centrocampista centrale, e sembra sia stato un colpo di genio. Con Alves al centro di tutto, il San Paolo ha conquistato la vetta della Serie A brasiliana, a sette punti dall’Atletico Mineiro, secondo. Hanno anche il maggior numero di gol segnati e il minor numero di gol subiti. Certo è che lo doti tecniche per espletare al meglio quel ruolo, non manchino all’ex Juventus.

Secondo SofaScore, è primo nell’accuratezza dei passaggi per partita, terzo nei passaggi chiave per partita e, secondo il loro sistema di valutazione, il miglior giocatore della sua squadra e il quinto migliore nella divisione.

Tutto questo potrebbe significare che Alves è in realtà, in qualche modo sottovalutato? Probabilmente no, ma forse qualcuno avrebbe dovuto provarlo non solo da terzino destro quando era in Europa…

Leggi anche sul geniale sponsor del Corinthians

 
 

Tempo di Lettura: 3 minuti

 

Leggi Anche

Il motivo per cui il Futsal è ottimo per allenare i giovani

Il canale YouTube della UEFA sul calcio femminile

Cos’è una “rabona” e perché si chiama così?

Perché le tifoserie di Napoli e Genoa sono gemellate?

Di padre in figlio: le dinastie del calcio

Chi sono i migliori giocatori di sempre ai Mondiali?

Loading...